Archivio | Standard di Certificazione

RSS feed for this section

Miti e realtà della marcatura CE quando si importa dalla Cina

Marcatura CE Cina

La marcatura CE è un noto marchio di conformità che trovi su una vasta gamma di prodotti diversi, ad esempio, i sistemi elettronici, i giocattoli ed i macchinari. La marcatura CE indica il rispetto di tutte le normative vigenti per uno specifico prodotto: ad esempio, la Direttiva Bassa Tensione, oppure la direttiva EN 71 per la sicurezza dei giocattoli. La marcatura CE non è applicabile a tutti i prodotti, tuttavia, è obbligatoria per tutti i prodotti che rientrano nel campo di applicazione delle normative.

Come illustro più dettagliatamente in questo articolo, sulla marcatura CE c’è da dire molto di più di quanto vedi, vale a dire più del piccolo logo stampato. Sebbene molti importatori siano consapevoli del fatto che ci sono i requisiti per i test e la documentazione, moltissime aziende non riescono a capire come tale documentazione venga prodotta e quello che deve contenere.

Poi c’è la Cina. Le procedure per la marcatura CE non tengono presente gli importatori. Pur garantendo che la marcatura di conformità CE sia relativamente semplice per un produttore che ha sede nell’Unione Europea o negli Stati Uniti, dato che riguarda solo i propri prodotti – è di gran lunga più complessa per gli importatori che acquistano dai produttori a contratto in Cina ed in altri Paesi in via di sviluppo. Vogliamo sfatare sei miti comuni in materia di marcatura CE quando importi dalla Cina e dobbiamo spiegare il background di ciascuno di questi miti.

Continua a Leggere →

Strategia di Conformità dei Prodotti in Asia: Confronto di 4 Industrie Differenti

Rapporto del Test REACH

La maggior parte dei produttori della Cina e degli altri Paesi asiatici in via di sviluppo non è in grado di garantire né il rispetto delle normative di sicurezza dei prodotti d’oltremare, né le normative sulle sostanze. In quanto tale, la “conformità pregressa” di un fornitore (ad esempio, i certificati emessi in precedenza ed i rapporti dei test, di proprietà del fornitore) è un elemento fondamentale quando scegli un partner manifatturiero.

Tuttavia, in molti settori sono davvero pochi i fornitori che possono produrre tale documentazione, dando perciò agli acquirenti esteri poche informazioni attraverso cui giudicare le capacità tecniche e le competenze dei fornitori. In altri settori, il numero di fornitori dotati di conformità comprovata è più ampio, ma gli acquirenti devono ancora applicare strategie di sperimentazione onnicomprensive.

In questo articolo ti spieghiamo le dinamiche e le sfide di quattro differenti settori diversi: abbigliamento e tessili, orologi e gioielli, prodotti elettronici, giocattoli e prodotti per l’infanzia.

Abbigliamento e Tessili

Generalmente, nella catena di approvvigionamento gli importatori trattano solo con il produttore di abbigliamento. Questi, a sua volta, acquista tessuti e componenti (ad esempio, bottoni e cerniere) dai subappaltatori. Fino a qui nulla di strano. Ciononostante, la maggior parte dei produttori di abbigliamento non è in grado di fornire tutti i documenti inerenti la conformità.

La nostra conclusione è che la maggior parte dei rapporti dei test viene conservata dagli acquirenti e dai fornitori di tessuti. Detto questo, non aspettarti che il produttore di abbigliamento condivida le informazioni sui suoi subappaltatori, o sui clienti. Di conseguenza, l’acquirente viene, come al solito, lasciato a provare ad indovinare. La verità è che molti produttori di abbigliamento (in particolare quelli di piccole dimensioni) non sanno se i loro fornitori di tessuti siano in grado di offrire prodotti conformi. Continua a Leggere →

Regolamenti per importare vestiti e tessuti dalla Cina

Regolamenti per Vestiti e Tessuti

In questa guida condividiamo la nostra esperienza nella ricerca di fornitori di vestiti e tessuti conformi alle normative europee ed americane. Continua a leggere ed impara a conoscere meglio gli elementi che contano davvero quando si sceglie un fornitore e perché i produttori tendono a non aver fiducia nelle proprie capacità per garantire il rispetto delle normative occidentali inerenti le sostanze. Di seguito, in questo post, troverai anche una panoramica sulle varie normative in materia di etichettatura e sostanze applicabili ai vestiti ed ai tessuti nell’Unione Europea e negli Stati Uniti.

Valutare la capacità del fornitore di garantire la conformità con le normative relative alle sostanze estranee

E’ raro trovare produttori di vestiti e tessuti dotati di conformità comprovata. Abbiamo visto situazioni in cui i grandi produttori, finanche coloro che hanno i loro mercati primari nell’Unione Europea e negli Stati Uniti, non sono in grado di presentare un solo rapporto del test attestante la conformità alle normative d’oltremare inerenti le sostanze. La nostra esperienza ci insegna che esistono essenzialmente tre fattori che contano nel valutare se un produttore di vestiti sia anche in grado di rispettare: Continua a Leggere →

Regolamenti e standard sull’elettronica: Come assicurare la conformità dalla Cina

Normative per la Sicurezza Elettrica in Cina

La maggior parte dei Paesi e dei mercati, compresi Unione Europea, Stati Uniti, Canada ed Australia, stabilisce requisiti rigorosi per il funzionamento e la sicurezza dei prodotti elettronici. Tutto ciò non dovrebbe sorprenderti, eppure, in Cina, la complessità nel garantire il rispetto delle normative e delle direttive relative ai prodotti elettronici d’oltremare non è così evidente. In questo articolo ti spieghiamo in tre passi non così semplici come sia possibile evitare i problemi legati al rispetto delle normative ed al sequestro della merce.

Primo passo: Conferma le normative e le direttive applicabili ai prodotti elettronici in Italia

Mentre alcune normative o direttive potrebbero essere applicate a tutti i tipi di prodotti elettronici, altre potrebbero riferirsi specificamente a determinati dispositivi e funzioni come, ad esempio, il WiFi ed i prodotti che supportano il Bluetooth. La tabella che segue, mostra un breve riepilogo delle normative e delle direttive europee e statunitensi: Continua a Leggere →

Costo dei test di certificazione quando si importa dall’Asia

Costi dei Test di Prodotto

Al giorno d’oggi, una o più normative di sicurezza e sulle sostanze si applicano alla maggior parte dei prodotti di consumo importati nell’Unione Europea, negli Stati Uniti ed in altri mercati. Dal momento che tra i produttori cinesi la conformità è più un’eccezione che una regola, i test di conformità svolti da terzi sono spesso l’unico modo per essere sicuro che non stai importando merce non conforme, quindi illegale.

In questo articolo ti guidiamo attraverso i diversi tipi di test di conformità ed i rispettivi costi delle strutture dove tali test vengono svolti. Ti spieghiamo anche cosa puoi fare per ridurre tali costi.

Tessuti e test sui materiali (REACH, California Proposition 65 e FHSA)

Le normative sulle sostanze, quali REACH nell’Unione Europea e California Proposition 65 negli Stati Uniti, limitano le sostanze in alcuni o in tutti i beni di consumo. Spesso tali sostanze comprendono piombo, cadmio, formaldeide e ftalati. Benché i test sul lotto non siano sempre obbligatori, la conformità lo è. Perciò, un importatore può scegliere fino a che punto far testare i suoi prodotti. Le società preposte allo svolgimento dei test ne stabiliscono il costo in base al numero delle sostanze (come richiesto da una determinata normativa o direttiva) e al numero dei materiali o delle varianti di detto materiale. Quanto segue può essere considerato una variazione: Continua a Leggere →

Direttiva RAEE (o WEEE, in inglese) sui rifiuti elettronici

Marcatura per Direttiva RAEE

A differenza della Direttiva RoHS, che limita l’impiego dei metalli pesanti nei prodotti elettronici, la Direttiva RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, WEEE – Waste Electrical and Electronic Equipment – in inglese) è costituita da numerosi aspetti, ciascuno dei quali riguarda gli importatori europei di prodotti elettronici.

Tra questi aspetti vi sono le strategie di riciclaggio, i requisiti di progettazione e di etichettatura per lo smaltimento dei rifiuti. A breve torneremo su questi ultimi, ma, probabilmente, vuoi sapere innanzitutto quali categorie di prodotto rientrano nel campo di applicazione della direttiva RAEE. Continua a Leggere →

Sostanze Proibite: 5 problemi da risolvere quando si importa dalla Cina

Sostanze Proibite

Le sostanze soggette a restrizioni, come piombo e formaldeide, sono il nemico invisibile di chi importa in Europa o negli Stati Uniti. Da un lato, i produttori cinesi hanno difficoltà a garantire il rispetto delle leggi d’oltremare, in seno ad una catena di fornitura non trasparente. Dall’altro lato, gli importatori europei ed americani sono soggetti a normative sulle sostanze sempre più severe. Si tratta di un mix molto potente, da cui consegue un onere pesante per entrambe le parti.

In questo articolo ti spieghiamo come la tua attività sia interessata dalle restrizioni sulle sostanze e in che modo sia possibile eliminare i rischi quando acquisti dalla Cina e da altri paesi asiatici.

Quali settori sono interessati dalle restrizioni sulle sostanze?

Quale sia/siano la/le normativa/e sulle sostanze che si applica/applicano dipende dal prodotto, dal suo impiego e dal mercato in cui viene venduto. Abbiamo già trattato molte di queste normative nei precedenti articoli; segue un riassunto: Continua a Leggere →

Assicurazione qualità quando si acquistano prodotti di fabbrica

Prodotti Progettati in Fabbrica

Se vai su un qualsiasi elenco di fornitori B2B come Alibaba o Made in China e troverai centinaia di milioni di ciò che noi chiamiamo “prodotti progettati in fabbrica” o, semplicemente, “prodotti di fabbrica”. Straordinario, no?

Puoi scegliere un prodotto, pagarlo e sederti in attesa di una chiamata da parte del tuo spedizioniere. Eppure, una rapida ricerca su Google rivela un numero quasi infinito di storie raccontate dagli importatori che ricevono oggetti che, in realtà, non corrispondono alla descrizione. In questo articolo spieghiamo cosa sia davvero un prodotto di fabbrica e perché la assicurazione di qualità (quality assurance) sia così importante quando acquisti tali articoli.

Cos’è un prodotto progettato in fabbrica?

Quando dai un’occhiata all’elenco fornitori su siti web quali Alibaba e Globalsources.com, gli articoli che vedi sono prodotti di riferimento pubblicizzati da produttori e commercianti. Esiste la possibilità che un prodotto di fabbrica venga sviluppato dal fornitore stesso, oppure si tratta di un prodotto OEM che un acquirente estero ha contrattato precedentemente per il fornitore. Quello che molti importatori non riescono a capire, è che questi prodotti sono solo dei riferimenti, non si tratta di articoli prodotti in serie, pronti per essere spediti al prossimo acquirente. Finanche i prodotti di fabbrica sono realizzati su ordinazione, perciò gli articoli sono ancora da assemblare al momento dell’ordine. Continua a Leggere →

Fornitori cinesi di abbigliamento per bambini e neonati: La guida completa

Produttori di Abbigliamento per Bambini

Nella guida ai prodotti di questa settimana condividiamo la nostra esperienza sulla produzione dell’abbigliamento per bambini e neonati in Cina. Ciò che non può essere una sorpresa, soprattutto per i nostri lettori abituali, è l’enfasi che questa guida pone sulla conformità dei prodotti alle normative, comprese quelle sulle sostanze, i requisiti in materia di etichettatura e le proprietà fisiche del prodotto. Inoltre, spiegheremo anche cosa devi sapere sui test di prodotto e perché, in questo settore, gli importatori debbano tenersi lontani dai prodotti realizzati “in serie”.

Le sfide legate all’importazione dell’abbigliamento per bambini e neonati

I prodotti per bambini, compreso l’abbigliamento, sono severamente regolamentati in tutti i mercati principali, compresi Unione Europea e Stati Uniti. Le sanzioni derivanti dalla non conformità sono severe e, negli Stati Uniti, vanno dai 5.000 ai 100.000 dollari per ciascuna violazione. Le sanzioni in Europa, ad esempio nel Regno Unito, sono leggermente inferiori, ma possono portare all’arresto fino a 6 mesi e ad una multa di 5.000 Euro per ciascuna violazione. Tutto ciò, ovviamente, si aggiunge al fatto evidente che tutto l’abbigliamento non conforme per bambini e neonati è soggetto al sequestro immediato. Continua a Leggere →

Certificato FCC per importare dalla Cina agli Stati Uniti

Conformità FCC

La Federal Communications Commission (FCC) regolamenta negli Stati Uniti tutte le comunicazioni radio, televisive, via filo, via satellite e via cavo. I sistemi elettronici emettono radiofrequenze intenzionalmente (ad esempio, il WiFi che attiva i Tablets), oppure non intenzionalmente (ad esempio, gli alimentatori). Pertanto, il campo di applicazione della normativa FCC interessa anche la maggior parte dei prodotti elettronici di consumo, delle apparecchiature elettriche e non solo quei prodotti che trasmettono direttamente onde radio.

In questo articolo ti spieghiamo i principi fondamentali della normativa FCC e ciò che devi sapere per garantirne la conformità quando importi prodotti elettronici dalla Cina e da altri paesi asiatici. Prima di iniziare, spiegherò le due classificazioni stabilite dalla FCC: Continua a Leggere →

Vuoi Importare Prodotti Personalizzati o Con il Tuo Marchio Dalla Cina?Clicca Qui Per Saperne Di Più