Codice EORI – Cos’è, a cosa serve e come ottenerlo

codice o numero EORI per l'importazione

Cos’è il codice (o numero) EORI?

L’E.O.R.I. (Economic Operators Registration and Identification) è un sistema di numerazione introdotto nel 2009 dall’Unione Europea. Un codice EORI è una serie di caratteri alfanumerica che identifica in maniera univoca un dato importatore – o, più in generale, un dato operatore economico – all’interno dell’Unione Europea.

E’ composto dal codice ISO del paese (ad esempio IT per l’Italia e DE per la Germania) seguito da una serie di cifre lunga al massimo 15 caratteri (la partita IVA o il codice fiscale). Quest’articolo è una guida completa al sistema EORI.

Cosa succede se non possiedo un codice EORI?

Se le tue merci arrivano in dogana e non possiedi un codice EORI non rischi né una multa né il sequestro del carico. E’ pero possibile che la tue merci restino bloccate in dogana sinché non ottieni il codice. Quindi, se vuoi evitare ritardi inutili, ti consiglio di richiedere il codice prima che la tue merci vengano spedite verso il paese in cui intendi importare.

Mi serve un codice EORI anche se importo le mie merci via aerea?

Sì, il codice è obbligatorio sia che si importi via mare che aerea. Inoltre è indipendente dalle quantità che si vogliono importare quindi ti consigliamo di richiedere il tuo codice prima di acquistare i campioni del prodotto dal tuo fornitore.

Posso ancora richiedere un codice EORI anche se non possiedo né una società né una partita IVA?

Sì, puoi richiedere un codice anche come privato (utilizzando il tuo codice fiscale). Inoltre è possibile richiedere un codice italiano anche se non si possiede né una partita IVA né un codice fiscale (ad esempio nel caso una società estera che importa merci dalla Cina direttamente in Italia).

Dovrò richiedere al mio fornitore di stampare il mio codice EORI sull’imballaggio di esportazione?

No, le autorità doganali verificano il destinatario delle merci (ad esempio la tua società). Quindi se il nome del destinatario delle merci è corretto in dogano possono scoprire il tuo codice consultando la loro base di dati.

Voglio importare in vari stati europei, mi basta un codice EORI Italiano?

No, dovrai richiedere un codice per ogni paese in cui intendi importare.

Come posso richiedere il mio codice EORI in Italia?

Allo scopo di semplificare il sistema il più possibile, i soggetti italiani che effettueranno operazioni doganali verranno automaticamente registrati nella banca dati EORI.

Clicca qui per scaricare la documentazione completa fornita dall’Agenzia delle Dogane.

Come posso richiedere il mio codice EORI in altri paesi della UE?

Se intendi importare in altri paesi membri dell’Unione Europea puoi trovare le informazioni necessarie per richiedere il tuo codice in uno dei seguenti siti web:

Per quanto riguarda il sistema EORI è tutto! Se sei interessato, negli articoli seguenti potrai trovare informazioni addizionali sul trasporto e la logistica dalla Cina all’Italia:

Trasporto aereo e spedizioni dalla Cina

Devi acquistare un campione del prodotto o importate piccole quantità di merci? In questo caso il trasporto aereo è probabilmente l’opzione migliore. Attenzione perché nonostante il processo di spedizione sia facile e veloce, il trasporto aereo può risultare troppo caro per merci a bassa densità.

Trasporto marittimo e logistica dalla Cina

Il trasporto marittimo è la soluzione più economica, sopratutto quando si importano grosse quantità di merci. Il processo di spedizione è però più complicato di quello via aerea, sopratutto per chi è alle prime armi.

Spedizioni marittime dalla Cina: FCL o LCL (groupage)

Ci chiedono spesso se è possibile importare piccole quantità di merci via mare. La risposta è sì: si può infatti optare per un trasporto LCL (Less than Container Load), ovvero l’affitto di un container in condivisione con altri importatori. Clicca sul link in alto per i dettagli!

Incoterms: Termini di commercio internazionale

Gli Incoterms specificano sino a che punto la responsabilità delle merci spetta al fornitore cinese e da che punto in poi spetta invece all’importatore. A seconda dell’Incoterm che si sceglierà l’importatore dovrà prendersi cura della merce già all’uscita del magazzino del fornitore (Incoterm EXW), al porto di spedizione (Incoterm FOB), al porto di destinazione (Incoterm CIF) o solamente quando la merce arriva nel suo magazzino in Italia (Incoterm DAP). Clicca sul link in alto per saperne di più.

7 Risposte to “Codice EORI – Cos’è, a cosa serve e come ottenerlo”

  1. ciro 16/02/2014 at 17:02 #

    Scusa,ma l’agenzia delle dogane dice questo:
    I soggetti italiani che effettueranno, per la prima volta, operazioni doganali dopo il 30
    giugno 2009 saranno automaticamente registrati nella base dati EORI all’atto
    dell’effettuazione della prima di tali operazioni.

    Mi chiarisci le idee per favore.Forse tra poco dovrei iniziare l’avventura di importare dalla cina e non vorrei partire con il piede sbagliato.
    Un altra domanda ho visto dei bracciali con la figura di un famoso cartone animato è illegale importare questo tipo di materiale?
    Cioè viene considerato materiale contraffatto?

    • Ivan Malloci 25/02/2014 at 15:43 #

      Buongiorno Ciro, al solito le informazioni che si trovano in rete sono contraddittorie. Noi ti raccomandiamo di richiederlo visto che si tratta di una procedura semplice e gratuita.

      Come spiegato nell’articolo, in caso contrario rischi di ottenere le merci in ritardo.

  2. NICOLA 07/11/2014 at 14:46 #

    Buon pomeriggio,
    Un’ azienda spagnola in possesso del codice EORI ha caricato in Italia presso un centro logistico beni prodotti della stessa azienda spagnola per un valore di euro 60.000 per esportazione verso un Paese extra Ce. Può emettere dichiarazione doganale di esportazione in Italia ???
    grazie per il suo commento.

  3. Tiziana 13/03/2016 at 23:10 #

    Salve,
    Con numero eroi, si può importare ed esportare? Ero in Spagna ed ho comprato prodotti italiani, la dogana mi ha assegnato il numero, che ho avuto solo da poco sollecitando via email, per evitare che la merce tornasse in Italia, ho chiesto il numero eroi in Spagna, a differenza di quando si dice sopra, in Spagna non hanno potuto assegnarmelo, in quanto, vedevano informaticamente che ero già in possesso senza però poter verificare che numero fosse, e sostengono che per l’Europa vale solo un numero eroi. Quindi perché dite che c’è bisogno di possedere un numero eroi se si vuole importare in Europa?

    • Ivan Malloci 06/04/2016 at 08:49 #

      Ciao, per questi dettagli vi consiglio di contattare le dogane

  4. Roberto 21/08/2016 at 07:04 #

    Buongiorno nel caso di assegnazione di codice eori ad una società di dropshipping, al consumatore finale viene caricata qualche tassa doganale?

    • Ivan Malloci 06/09/2016 at 13:38 #

      Dipende dalla situazione; non penso che il codice EORI escluda a priori dazi e iva al consumatore finale…

Lascia un commento

Vuoi Importare Prodotti Personalizzati o Con il Tuo Marchio Dalla Cina?Clicca Qui Per Saperne Di Più