facebook_pixel

Fornitori di stampanti 3D e filamenti in Cina: La guida completa

Produttori di Stampanti 3D

Negli ultimi anni le stampanti 3D hanno raggiunto prezzi accessibili, tant’è che non costano più di 500 USD. Ciò è dovuto principalmente alla rapida crescita del numero di produttori cinesi di stampanti 3D. In questo articolo condividiamo i risultati dalla nostra ricerca in questo settore, ma parliamo anche dei distretti produttivi, delle questioni relative alla conformità e delle specifiche tecniche.

I principali distretti produttivi della Cina continentale

Il rapido sviluppo del settore delle stampanti 3D è relativamente recente. Come per la maggior parte dei prodotti elettronici, Shenzhen, situata nella provincia di Guangdong, ospita la maggior parte dei produttori cinesi di stampanti 3D. Ciononostante, vi sono distretti più piccoli situati in altre città e province. Uno di questi si trova a Jinhua, città della provincia dello Zhejiang, e dista tre ore di macchina da Shanghai.

Molti commercianti minori, privi di quelle competenze tecniche necessarie per comunicare i requisiti dell’acquirente e garantire la qualità, considerano le stampanti 3D come una sorta di specchietto per le allodole. In quanto tali, molti fornitori presenti negli elenchi online del B2B non offrono nient’altro che un aumento dei costi e dei rischi. Al contrario, consiglio agli acquirenti di stampanti 3D di individuare e valutare i produttori in base ai seguenti fattori:

a. Capitale sociale: Si tratta di un settore ad alta intensità di ricerca e di capitale. Si suppone che un produttore di stampanti 3D di medie dimensioni disponga di un capitale sociale pari a 10.00,000 RMB (circa 1.580,000 USD) ed oltre.

b. Conformità pregressa: Come gli altri macchinari, anche le stampanti 3D sono soggette a diverse direttive e normative che regolamentano i prodotti. Assicurati che il tuo fornitore abbia già maturato una certa esperienza nella produzione di stampanti 3D conformi alle normative ed alle direttive del tuo Paese.

c. Sistema di Gestione per la Qualità (QMS): Un Sistema di Gestione per la Qualità, ad esempio l’ISO 9001:2008, viene implementato per monitorare e prevenire la produzione di componenti ed unità difettosi.

Specifiche di prodotto delle stampanti 3D

Indipendentemente dal fatto che acquisti stampanti ODM prodotte in serie, oppure sviluppi un modello OEM, devi tenerne traccia per definire le specifiche di prodotto. Seguono due esempi di specifiche:

SKU3D Printer A3D Printer B
Print TechnologyFDM (Fused Deposition Modeling)FDM (Fused Deposition Modeling)
Technical Specifications
– Unit Dimensions450 x 390 x675 mm380 x 360 x 440 mm
– 3D printer Build Envelope300 x 200 x400 mm245 x 205 x 200 mm
– Layer Thickness0.05 – 0.3 mm 0.06 – 0.4 mm
 – Print Accuracy (mm)
X-axis: +/- 0.01
Y-axis: +/- 0.01
Z-axis: +/- 0.002
X-axis: +/- 0.01
Y-axis: +/- 0.01
Z-axis: +/- 0.002
– Nozzle Workig Temperature260 C230 C
– Nozzle Diameter0.4 mm0.5 mm
– Nozzle Moving Speed20 – 150 mm / s (Adjustable)20 – 110 mm / s (Adjustable)
– Heating Time
Nozzle: < 2 min
Platform: < 10 min
Nozzle: < 2 min
Platform: < 10 min
– Voltage
VAC 50/60 Hz
95V – 265V
VAC 50/60 Hz
95V – 265V
– Power350 W350 W
Material
– Type3 mm PLA / PETG / ABS3 mm PLA / PETG / ABS
– Single ColorYesyes
Connectivity
USB: Yes
SD Card: Yes
USB: No
SD Card: Yes
Support SoftwareSoldWorks, PRO-E, Auto CAD, 3dx Max, UG, Rhino, MayaSoldWorks, PRO-E, Auto CAD, 3dx Max, UG, Rhino, Maya
Support OSiOS, Windows 8, Windows 7, Windows XP, LinuxiOS, Windows 8, Windows 7, Windows XP, Linux

Assicurati di elencare tutte le specifiche prima di inoltrare una richiesta di preventivo. Non fare affidamento sul fornitore per quanto riguarda l’elenco di tutte le specifiche.

Prezzo e Quantità Minima da Ordinare (MOQ)

Sebbene la Quantità Minima da Ordinare vada dai 5 ai 10 pezzi, i produttori di stampanti 3D possono spesso offrire grandi sconti se acquisti maggiori quantità. Seguono alcuni esempi reali di prezzi per una normale stampante da tavolo:

Prezzo ($, FOB)SKU 1SKU 2SKU 3SKU 4
1 pezzo (campione)1250999800900
10 pezzi1050899750680
100 pezzi950799650580

Anche se la Quantità Minima da Ordinare viene spesso fissata tra i 5 ed i 10 pezzi, tutti i fornitori sono disposti a vendere singole unità di stampanti 3D, con o senza il marchio dell’acquirente, come campioni di prodotto.

Normative e direttive applicabili al prodotto

Le stampanti 3D sono soggette alle normative vigenti per le apparecchiature elettroniche e per i macchinari. Segue un quadro generale delle normative vigenti nell’Unione Europea e negli Stati Uniti:

Garantire la conformità alle normative ed alle direttive è obbligatorio. Importare e vendere stampanti 3D non conformi è illegale e può comportare il sequestro della merce e multe costose o, addirittura, può far avviare un procedimento legale se un utente si fa male o un bene viene danneggiato. Durante la verifica dei produttori di stampanti 3D nella Grande Cina (Cina continentale e Taiwan) abbiamo scoperto che i produttori più importanti hanno effettivamente una notevole conformità comprovata (ad esempio, un fascicolo dei certificati emessi in precedenza ed i rapporti dei test svolti da terze parti). Nonostante ciò, solo pochissimi fornitori sono in grado di produrre più di uno o due modelli di stampanti 3D completamente conformi alle normative comunitarie e statunitensi.

Come illustrato in questo articolo, un prodotto può essere parzialmente conforme, in altre parole può essere conforme ad una direttiva, ma non a tutte le normative e le direttive vigenti. Nell’Unione Europea gli acquirenti devono garantire il rispetto di una serie di varie direttive e devono accertarsi che il prodotto abbia la marcatura CE. E’ piuttosto comune trovare un prodotto, ad esempio, testato e certificato in conformità con la direttiva sulla compatibilità elettromagnetica, ma, allo stesso tempo, privo della documentazione comprovante la conformità con le direttive RoHS e bassa tensione (LVD), ricordando che quest’ultima è obbligatoria per gli adattatori AC.

Per chi è estraneo a questo settore, si tratta di una situazione piuttosto complicata che, tuttavia, non è così insolita tra i produttori di apparecchiature elettroniche della Cina e degli altri Paesi asiatici. Quando acquisti stampanti 3D dalla Cina è presumibile che tali prodotti siano stati sottoposti ai test ed alle certificazioni di conformità complementare.

Abbiamo inoltre scoperto che la conformità alle normative ed alle direttive comunitarie (ad esempio, compatibilità elettromagnetica (EMC) e direttiva bassa tensione (LVD)) sia più comune di quanto accada per quanto riguarda le normative e le direttive statunitensi, ad esempio FCC Part 15 ed UL. Tuttavia, la conformità alle normative comunitarie è chiaro indice della capacità del fornitore nel garantire la conformità ad altre normative d’oltreoceano, comprese quelle statunitensi.

Gli acquirenti provenienti dai mercati più piccoli, come l’Australia, la Nuova Zelanda ed il Canada, non devono aspettarsi che i fornitori siano muniti di documenti di conformità validi nei loro mercati. La selezione del fornitore e dei prodotti deve basarsi, invece, sulla conformità alle altre normative d’oltremare, ovvero, ancora una volta e come nella maggior parte dei casi, alle direttive comunitarie.

Filamenti per stampanti 3D

La maggior parte dei produttori di stampanti 3D acquistano i filamenti da subappaltatori specializzati. Per ciascun tipo di filamento viene prodotto un determinato tipo di stampante 3D. Eccone qualche esempio:

  • PLA
  • PETG
  • ABS

Anche se la produzione in serie che utilizza stampanti 3D è ancora rara, un prodotto stampato in 3D è regolamentato dalle normative sulle sostanze:

  • Stati Uniti: California Proposition 65, CPSIA (prodotti per bambini)
  • Unione Europea: REACH, EN 71 (giocattoli)
  • Sorge dunque la domanda se anche il filamento per la stampante 3D debba essere testato per verificarne la conformità. Tuttavia, la maggior parte delle normative sulle sostanze non si applica ai prototipi utilizzati per la dimostrazione. Si tratta, probabilmente, di un settore a cui ci interesseremo in futuro.

    Ancora nessun commento.

    Lascia un commento