facebook_pixel

La guida per importare da Shanghai: Prodotti e fornitori

importare da shanghai

Questo è il primo di una serie di articoli dedicati alle principali città esportatrici cinesi e alle opportunità da loro offerte. Oggi parliamo di Shanghai, il centro finanziario della Cina.

Che tipo di fornitori puoi trovare a Shanghai?

Shanghai è estesa quanto la Lombardia e spostarsi da un fornitore all’altro può richiedere ore. Si tratta di una situazione differente da quella che potresti trovare, ad esempio, nella provincia del Guangdong, dove è possibile visitare aziende manifatturiere a quindici minuti di taxi dall’aeroporto.

Inoltre, a differenza della maggior parte delle città cinesi, l’economia di Shanghai non si basa sull’industria manifatturiera o l’agricoltura; bensì sulla finanza, il commercio al dettaglio, i servizi e il mercato immobiliare. La maggior parte dei fornitori di base a Shanghai è quindi costituita da compagnie di esportazione all’ingrosso o comunque uffici rappresentativi di aziende manifatturiere che si trovano nelle vicine città di Hangzhou, Ningbo, Jinhua, Taizhou o Wenzhou nella provincia dello Zhejiang o Changzhou, Nantong, Suzhou, Wuxi, Yangcheng, Yangzhou o Kunshan nella provincia dello Jiangsu.

Solo una minoranza dei fornitori realizza le merci direttamente nei quartieri periferici di Shanghai quali Pudong, Fengxian, Jiading, Songjiang o Baoshan.

La mia esperienza è che i fornitori di base a Shanghai hanno più familiarità con gli standard di certificazione europei e possiedono standard di qualità superiori, rispetto a quelli del resto della Cina. Inoltre, a causa della cultura internazionale della città, la comunicazione risulta essere molto più semplice. In generale, il fatto che la maggioranza dei fornitori sia composta da compagnie di esportazione è positivo in quanto tali imprese basano il proprio vantaggio competitivo sulla conoscenza del prodotto e del mercato internazionale. Si tratta di una bella differenza rispetto a tante aziende dell’entroterra cinese che spesso non possiedono le licenze di esportazione e non hanno nessun impiegato che parli un inglese anche solo passabile.

Che tipo di prodotto posso acquistare a Shanghai?

Shanghai offre una gamma di prodotti praticamente illimitata. L’unica eccezione è rappresentata dall’elettronica di consumo per la quale ti consiglio di rivolgerti ai fornitori presenti nella provincia del Guangzhou.

Come ho già spiegato, più che un centro di produzione a sé stante, Shanghai rappresenta il punto di accesso alle aziende manifatturiere di due tra le più industrializzate province della Cina, ovvero lo Zhejiang e il Jiangsu, che combinate possiedono più di 130 milioni di abitanti. Tali provincie sono specializzate in dozzine di settori tra cui i veicoli, l’abbigliamento, i prodotti industriali, chimici , di consumo e legati all’agricoltura.

Come arrivo a Shanghai?

Volare a Shanghai non è un problema in quanto la città ospita uno dei tre aeroporti realmente internazionali della Cina, ovvero l’aeroporto di Pudong. Inoltre Shanghai rappresenta uno degli snodi ferroviari più importanti del paese e al giorno d’oggi offre treni ad altra velocità verso tutti i maggiori centri di produzione quali Taizhou, Jinhau, Ningbo, Hanghzou, Changzhou, Yiwu, eccetera.

  • Aeroporti: Pudong International Airport, Hongqiao Airport
  • Stazioni ferroviarie: Shanghai Railway Station, Hongqiao Railway Station

Come preparare un viaggio di affari a Shanghai?

La prima domanda da fare al fornitore che si intende visitare è dove si trova la linea di produzione. Anche se la costa est della Cina presenta infrastrutture modernissime, viaggiare avanti e indietro tra Shanghai e le province dello Zhejiang e del Jiangsu richiede tempo. Ti suggerisco di:

  • Iniziare il tuo viaggio visitando le aziende manifatturiere che si trovano a Shanghai. I taxi sono rari in periferia, quindi assumere un autista per qualche giorno può essere una buona idea
  • Organizzare un piano di viaggio per visitare lo Zhejiang e il Jiangsu. Focalizzati su zone industriali che ospitano un gran numero di fabbriche (piuttosto comuni in Cina) ed evita i fornitori che operano in aree isolate. In questo modo potrai visitare anche due o tre fabbriche al giorno

Spedizioni e logistica

Shanghai ospita, al momento, il porto più grande del pianeta. E’ da qui che la maggior parte delle aziende manifatturiere di base in Zhejiang, Jiangsu e Anhui spediscono le proprie merci. Un’altra opzione è rappresentata dal porto di Ningbo, in Zhejiang.

Pro di Shanghai

  1. Si trova al centro di una zona ricca di aziende manifatturiere, ovvero le provincie dello Zhejiang e dello Jiangsu
  2. I fornitori di base a Shanghai tendono ad essere più affidabili, parlare un inglese migliore ed avere più esperienza in termini di standard di certificazione europei e mercati esteri in generale. Tale affermazione di solito vale anche per le aziende di provincia che si prendono il disturbo di aprire un ufficio di rappresentazione a Shanghai
  3. I voli internazionali non mancano quindi arrivare a Shanghai non è un problema

Contro di Shanghai

  1. Il numero di aziende manifatturiere che operano entro la municipalità di Shanghai è limitato. Aspettati quindi di dover viaggiare nelle provincie vicine se aspiri a visitare le linee di produzione dove le merci sono effettivamente realizzate
  • Tags:

    4 Responses to “La guida per importare da Shanghai: Prodotti e fornitori”

    1. Andrea 18/10/2015 at 09:55 #

      Salve , stiamo cercando un intermediario per importare prodotti dalla Cina puoi aiutarmi ?

    Trackbacks/Pingbacks

    1. La guida per importare da Shenzhen, la capitale dell'elettronicaCina Importazioni - 25/09/2013

      […] Come per il caso di Shanghai, discusso qualche settimana fa qui sul blog, anche a Shenzhen ti troverai di fronte a una metropoli immensa. Aspettati quindi di passare un’ora in taxi (o in metro) ogni volta che visiti la linea di produzione di un nuovo fornitore. Di solito io prenoto una stanza di hotel nel distretto di Bao’an perché è qui che risiedono la maggior parte dei fornitori. […]

    Lascia un commento