Archive by Author

Dropshipping dalla Cina: 4 motivi per cui non funziona

Dropshipping

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

Il dropshipping è un sistema di vendita e di consegna della merce, che permette alle aziende di vendere i propri prodotti senza doverli tenere in magazzino.

Quando un acquirente effettua un ordine, il venditore ne inoltra i dati ed il denaro all’effettivo fornitore che, di solito, viene chiamato dropshipper.

Ecco un quadro generale del processo:

Primo passo: L’acquirente effettua un ordine dalla ditta A (il venditore)

Secondo passo: La ditta A (il venditore) richiede la spedizione del prodotto dalla ditta B (il dropshipper) direttamente al cliente

Terzo passo: Il prodotto viene spedito direttamente dal dropshipper, senza mai essere gestito o processato dal venditore.

“Come funziona il dropshipping?”

Il venditore fa pagare un prezzo maggiore di quello del dropshipper e tale differenza resta anche quando viene effettuato il pagamento tra di loro.

Il venditore può pagare il dropshipper man mano che vengono fatti gli ordini, oppure dopo un certo numero di ordini, o un determinato periodo di tempo.

Dal punto di vista del venditore, questo è l’ideale, in quanto egli può offrire un’intera gamma di prodotti, senza dover investire denaro in un grande magazzino.

Anche il dropshipper ne beneficia, in quanto non deve investire nelle vendite e nel marketing, dato che, di questi aspetti, se ne occupano i venditori (che, a volte, vengono definiti “affiliati”).

Per l’acquirente non ci dovrebbero essere differenze particolari. Idealmente, questa cosa dovrebbe proporre prezzi più bassi, poiché i rischi si riducono sia per il grossista che per il venditore.

Tuttavia, se applicato nel mondo reale, il dropshipping è ben lontano dal riscuotere il successo sperato da molti venditori online. Soprattutto quando si tratta di operazioni di dropshipping che coinvolgono gli acquirenti che hanno sede in Occidente, mentre i dropshipper sono in Asia.

Continua a leggere e scopri perché il dropshipping non sembra essere una strategia valida per la tua attività di eCommerce. Continue Reading →

Permessi e licenza per l’esportazione dalla Cina: La guida completa

Licenza per l'Esportazione

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

Oggi, la maggior parte dei fornitori cinesi possiede una licenza per l’esportazione. Ma non è sempre così e ci sono ancora fabbriche che non ce l’hanno.

In questo articolo ti spieghiamo cosa gli importatori devono sapere sulle licenze per l’esportazione in Cina e come puoi fare acquisti da un fornitore che ne è sprovvisto.

Cos’è la licenza per l’esportazione?

La licenza per l’esportazione, o il permesso per esportare, è un documento rilasciato alle aziende dal Ministero del Commercio Estero e della Cooperazione Economica Cinese.

Tale licenza è necessaria per spedire le merci fuori dalla Cina. Senza di essa, i prodotti non verranno sdoganati dalla dogana cinese.

In quanto tali, la maggior parte dei fornitori orientati all’esportazione, sia produttori che grossisti, posseggono la licenza per l’esportazione.

Il fornitore o l’acquirente possono richiedere la licenza per l’esportazione?

Le licenze per l’esportazione vengono rilasciate solo alle società cinesi che vogliono esportare merci dalla Cina ai mercati esteri.

Pertanto, gli acquirenti d’oltremare non hanno bisogno di ottenere una licenza o un permesso in Cina. Continue Reading →

Acquistare da un grossista cinese: 5 cose che devi sapere

Yiwu il Mercato dei Grossisti

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

Acquistare articoli personalizzati dai produttori può essere un problema. Anche per ricevere un campione ci vogliono dei mesi e sei costretto ad acquistare centinaia di unità per ciascun prodotto o, addirittura, per colore.

I tempi di consegna lunghi e l’elevata Quantità Minima da Ordinare (MOQ) sono uno dei principali ostacoli per quelle startup a corto di denaro che cercano di importare merce dalla Cina.

Per questi motivi, perché non puoi semplicemente saltare la fabbrica e rivolgerti direttamente ad un grossista? Tanto per cominciare, non c’è nessuna Quantità Minima da Ordinare (MOQ) di cui preoccuparti. Scegli e metti insieme tutti i prodotti che vuoi. E non hai nemmeno bisogno di aspettare sei mesi per vederli.

Sembra una cosa straordinaria.

Eppure le cose non sono sempre quello che sembrano. Infatti, l’acquisto di merci all’ingrosso dalla Cina non può sempre essere un’alternativa per la tua attività, sopratutto se hai sede in Europa.

Continua a leggere ed a scoprire se “acquistare all’ingrosso dalla Cina” sia giusto per la tua attività.

1. Cerchi un grossista? Vai a Yiwu.

I grossisti puoi trovarli in tutta la Cina. Ma, se ne cerchi uno orientato al mercato dell’esportazione, c’è solo un posto dove devi andare: a Yiwu.

Yiwu è un’antica città commerciale, situata nella provincia orientale dello Zhejiang. La città ospita migliaia di grandi e piccole imprese commerciali e grossisti.

Poiché viene considerato un centro per i grossisti orientati all’esportazione, qui vedrai che l’ “infrastruttura” è molto più sviluppata, quando si tratta di trovare agenti locali, aziende preposte al controllo qualità ed agenzie per l’esportazione – tutti necessari per acquistare, ispezionare e spedire i prodotti dal grossista al tuo magazzino.

Eppure, se continui a leggere, scoprirai perché l’ “acquisto all’ingrosso” non possa nemmeno essere preso in considerazione.
Continue Reading →

Documenti di trasporto quando si importa dalla Cina: La guida completa

Documenti per il Trasporto via Mare

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

Cosa dire sulla spedizione dei tuoi prodotti dalla Cina? In questo articolo ti spieghiamo cosa devi sapere sui documenti di spedizione – compresi la polizza di carico, la fattura commerciale, la distinta dei colli ed il form A.

Continua a leggere per saperne di più su come controllare che il valore in dogana venga dichiarato correttamente (e cosa potrebbe succedere se così non fosse), del perché devi essere in possesso del form A e molto altro ancora.

Polizza di carico

La Polizza di carico (B/L o BoL) viene emessa dallo spedizioniere e viene inviata all’importatore. La polizza di carico funge da ricevuta della spedizione e comprende le seguenti informazioni:

  • Mittente (ad esempio, il fornitore)
  • Importatore
  • Indirizzo di consegna
  • Istruzioni particolari
  • Numero della polizza di carico
  • Nome dello spedizioniere
  • Termini delle spese di trasporto (ad esempio, FOB o CIF)
  • Descrizione della merce
  • Quantità
  • Numero dei colli

Continue Reading →

Capodanno Cinese – Quali sono le conseguenze per il tuo business?

business e capodanno cinese

Il Capodanno Cinese è come Natale, Capodanno e il tuo compleanno uniti a formare un’unica vacanza. Si tratta del periodo in cui tutte le fabbriche cinesi chiudono i cancelli e gli operai, per lo più migranti, tornano nella loro città di origine per passare un po’ di tempo in compagnia di familiari e amici.

Ma dubito ci siano molti importatori che festeggino il Capodanno Cinese, visto che spesso le celebrazioni sono causa di ritardi nelle consegne e la conseguente frustrazione che ne deriva.

Siccome l’abolizione del Capodanno Cinese non sembra essere in programma, e inoltre i lavoratori meritano le loro settimane di agognate vacanze, l’unica soluzione è quella di pianificare il processo di produzione e le consegne in anticipo in modo da evitare problemi e ritardi.

In quest’articolo esporremo le strategie da applicare per evitare problemi prima, durante, e dopo il Capodanno Cinese. Continue Reading →

Fiere di Commercio in Cina: La guida completa 2018

fiere di commercio autunno 2014

Ci sono centinaia di fiere di commercio che si svolgono ogni anno in Cina, soprattutto in primavera ed in autunno. Tuttavia, in termini di numero e di qualità dei fornitori presenti, ci sono in pratica tre fiere importanti. Queste fiere non sono in pianta stabile, ma si tengono in date specifiche e si concentrano su uno o pochi settori industriali, piuttosto che comprenderli tutti contemporaneamente. Continua a leggere e scopri quale fiera devi visitare.

La China Sourcing Fair (Global Sources)

La China Sourcing Fair, organizzata dal colosso americano B2B, Global Sources, si svolge nel mese di ottobre. Benché questa fiera non sia grande quanto la Fiera di Canton, il livello qualitativo dei fornitori che vi partecipano è, secondo me, il migliore. Un’altra ragione per visitare una fiera di Global Sources è che si offre molto di più dei soli stand fieristici. Continue Reading →

Importare cosmetici e prodotti per la cura personale dalla Cina

Cosmetici e Prodotti per la Cura Personale

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

L’acquisto di prodotti cosmetici, di bellezza e per la cura personale dai fornitori cinesi può essere estremamente redditizio e, negli ultimi mesi, abbiamo osservato un aumento dell’interesse in questo settore da parte delle startup di tutto il mondo, Italia compresa.

Tuttavia, avventurarsi nel mondo dei cosmetici e dei prodotti per la cura personale può essere complesso. Molti di questi articoli vengono totalmente regolamentati in quasi tutti i mercati sviluppati, come quelli in Europa, Stati Uniti ed Australia.

In questo articolo ti spieghiamo ciò che i venditori di e-commerce devono sapere, prima di importare dalla Cina i prodotti di bellezza e per la cura personale, compreso quanto segue:

a. Come trovare il produttore giusto

b. Normative di sicurezza e requisiti di etichettatura obbligatori

c. Come vendere cosmetici e prodotti di bellezza su Amazon

d. Fiere nella Cina continentale e ad Hong Kong

e. Domande e risposte

Produttori cinesi di articoli di bellezza e per la cura personale

Il settore dei prodotti di bellezza e per la la cura personale è molto diversificato e comprende dagli impianti di trasformazione chimica, ai laboratori più piccoli, fino ai produttori che realizzano accessori per il makeup ed altri prodotti correlati.

In Cina puoi trovare i produttori di questi articoli all’interno delle seguenti categorie:

  • Extension per capelli
  • Parrucche
  • Attrezzature per parrucchieri
  • Strumenti per il makeup (ad esempio, i pennelli)
  • Cosmetici
  • Prodotti per la cura della pelle
  • Trattamenti per le labbra
  • Apparecchiature cosmetiche elettriche (ad esempio, laser per la rimozione dei peli superflui)
  • Nail art ed attrezzature relative
  • Trousse per il trucco
  • Vasetti ed imballaggi

I produttori di questo settore hanno sede soprattutto nelle province cinesi più sviluppate, tra cui quelle di Guangdong, Zhejiang e Jiangsu.

Alcune fabbriche hanno i loro uffici vendita a Shanghai e ad Hong Kong, ma la maggior parte delle aziende situate in queste due città sono grossisti che non posseggono impianti di produzione propri.

Come posso trovare il produttore giusto?

Esistono solo due elenchi fornitori che contano davvero: Alibaba.com e Globalsources.com. Qui trovi migliaia di produttori e di grossisti per tutti i tipi di prodotti di bellezza.

Quando recluti i fornitori di questo settore, devi cercare quanto segue:

  • Focus sul prodotto: Sono specializzati nella tua categoria di prodotto?
  • Conformità del prodotto: Sono in grado di rispettare le normative di sicurezza comunitarie e statunitensi?
  • Capitale sociale: E’ superiore a 1,000,000 Yuan?

Continue Reading →

Controllo qualità per abbigliamento e tessuti – La guida completa

Controllo Qualità per l'Abbigliamento

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

Renaud Anjoran è il fondatore di Sofeast, un’agenzia preposta al controllo qualità con sede a Shenzhen, nonché leader esperto nella garanzia della qualità. Renaud è anche un assiduo collaboratore del nostro blog.

In questo articolo Renaud spiega cosa gli importatori di abbigliamento e tessuti devono sapere per prevenire e gestire i problemi di qualità.

Continua a leggere per saperne di più sui tipi di problemi di qualità che esistono nel settore dell’abbigliamento – e come poterli evitare.

In base alla tua esperienza, quali sono i problemi di qualità più comuni che chi acquista abbigliamento e tessuti deve conoscere?

Distinguerei tre tipi di problemi di qualità.

Punto primo, alcuni problemi di qualità dipendono dai materiali e dagli accessori. Ad esempio, il filato è stato tinto nel colore sbagliato, oppure una cerniera non proviene dal fornitore o dal marchio concordato. Questi problemi di qualità sono presenti in molti o in tutti gli indumenti. Vorrei includere anche i materiali per l’imballaggio non conformi.

Come si possono evitare questi problemi?

a. Se acquisti grandi quantitativi di merce, fa’ in modo che i tuoi fornitori lavorino con quei sub-fornitori selezionati dalla tua azienda. I prezzi potrebbero salire un po’, ma, in cambio, devi far fronte a pochi problemi. Tieni presente che questo vale soprattutto per i materiali d’imballaggio e non vale sempre per i tessuti o agli accessori principali. Alcune aziende acquistano materiali ed accessori e finanziano dei workshops per un lavoro alla CMT.

b. Il fornitore ha realizzato un campione di pre-produzione con del materiale sfuso. Esamina quel campione, così come i campioni di tessuti (non piccole “prove di tintura”) per altri colori, se ve ne sono.

c. Invia in fabbrica un ispettore che controlli tutti i materiali e gli accessori.

Punto secondo, alcuni problemi derivano dalla fantasia della stoffa o dal modo in cui il tessuto è stato tagliato. Un po’ tutte le fabbriche tendono a ridurre il consumo di tessuto.

Ciò si verifica in due modi:

1. Tagliare il tessuto di dimensioni un po’ più ridotte. Di conseguenza, i capi finiti tendono ad essere più piccoli di quelli richiesti – talvolta sono di una taglia inferiore rispetto a quella ordinata, specialmente se gli addetti ai lavori non rispettano una certa “tolleranza del cucito”.

2. Posizionare le forme per migliorare la resa, a prescindere dalla direzione desiderata dei fili. Sulla biancheria intima ciò può riguardare le misure e, più in generale, può creare pessimi difetti nell’aspetto, come la torsione o l’arricciamento del tessuto. Ciò accade piuttosto comunemente in Cina.

Esistono potenzialmente molti altri problemi derivanti dal taglio ed i più comuni si verificano nei tessuti a maglia, dal momento che tali tessuti non vengono sempre trattati in modo adeguato (tempo insufficiente per ritirarsi, troppi strati, eccetera). Continue Reading →

Trovare il giusto spedizioniere per la Cina: Una Checklist

Spedizioniere

Il ruolo dello spedizioniere è quello di trasportare la merce dalla fabbrica al tuo magazzino, o al tuo seminterrato. Quando importi prodotti dall’Asia, lo spedizioniere può essere parte – o può intralciare – la tua attività commerciale.

A causa, in parte, delle barriere d’ingresso relativamente ridotte, esistono letteralmente decine di migliaia di spedizionieri. Alcuni sono buoni, la maggior parte di loro è di media qualità e poi ci sono i truffatori che afferrano il tuo denaro e scappano.

Per aiutarti a navigare in questo campo (navale) minato, abbiamo preparato una lista di controllo di 12 punti, che può aiutarti ad identificare lo spedizioniere, la categoria di prodotto ed il mercato giusti per te.

1. Il tuo spedizioniere ha sede prevalentemente nel tuo mercato italiano, o in Cina?

Come detto, il ruolo dello spedizioniere è quello di trasportare la merce dal punto A al punto B. Per farlo, ha bisogno di rappresentanti locali sia nel Paese d’origine che in quello di destinazione.

Partendo dal presupposto che lo spedizioniere faccia di tutto, dal carico della merce, alla spedizione, allo scarico, fino allo sdoganamento – ed alla consegna finale -, in tutto il mondo ci dovrebbero essere, probabilmente, solo pochi spedizionieri, date le enormi risorse che l’intera catena di approvvigionamento richiede.

Eppure, non è così che funziona il settore marittimo. Al contrario, lo spedizioniere fa parte di una grande rete.

Nella maggior parte dei casi, è più facile lavorare direttamente con un’agenzia di trasporto che ha sede in Italia. Di solito, è meno complesso far uscire la merce dalla Cina, che non farla entrare in Italia.

E’ per questo motivo che vuoi lavorare con uno spedizioniere che abbia maturato esperienza con le importazioni locali e le procedure doganali. Inoltre, hai qualcuno che parla la tua lingua e che viene ritenuto responsabile delle normative italiane.

Se lavori con uno spedizioniere cinese, questi si avvarrà di un omologo in Italia, che fa parte della sua rete. Inoltre, comunicherai per lo più con lo spedizioniere in Cina. Continue Reading →

Caso di Studio: Come abbiamo aiutato un cliente a lanciare il proprio brand di orologi (in 4 passi)

Nel 2016 la casa produttrice Lanna Watches AB (Svezia) ha contattato Chinaimportal.com, il nostro sito web in lingua inglese. In questo caso di studio scoprirai come utilizzano la Guida per l’Importatore (chiamata Starter Package, in inglese), per sviluppare e lanciare il loro primo prodotto.

Tutte le caratteristiche e le funzioni menzionate in questo caso di studio sono comprese nella Guida per l’Importatore.

Da tener presente: Il processo adottato in questo caso di studio può essere applicato a qualsiasi categoria di prodotto, non solo agli orologi.

Tutte le aziende ed i nomi menzionati nell’articolo sono stati modificati. Questo caso di studio si basa su email, immagini e protocolli.

1. Creare le specifiche del prodotto

Prima ancora di inviare un’iniziale email ad un fornitore, il cliente ha già predisposto le specifiche di prodotto. Questo processo viene delineato nella Parte 1: Creare le Specifiche del Prodotto della Guida per l’Importatore.
Continue Reading →

[i]
[i]