Archive by Author

Alibaba Gold Supplier – Una guida per principianti

alibaba gold supplier

Se hai già visitato il sito di Alibaba.com avrai forse notato le coccarde “Gold Supplier” (o “Fornitore d’Oro,” nella versione in italiano del sito) che appaiono di fianco al nome delle società di tanti fornitori presenti sul sito. Un fornitore che possieda tale coccarda ha aderito al programma “gold supplier.” Vediamo di cosa si tratta:

  • Il programma “gold supplier” è la principale fonte di guadagno del portale Alibaba.com. Ogni membro paga circa 8,000 Euro all’anno e, in cambio, ottiene una visibilità circa venti volte superiore ai fornitori che non aderiscono al programma. Si tratta quindi di una forma di pubblicità
  • Alibaba.com assicura che ogni fornitore membro del programma possieda una società registrata (sui membri “non gold” del portale non vi è invece alcun controllo). Gli impiegati di Alibaba si occupano inoltre di verificare altre informazioni chiave (capitale sociale, indirizzo della società, eccetera). Tali informazioni sono esposte sul profilo online corrispondente a ciascun fornitore e possono essere sfruttate per giudicare l’affidabilità di un dato fornitore (come vedremo nel seguito di quest’articolo)
  • Attenzione però, il fatto che un fornitore sia classificato come “gold” non è relazionato alla capacità di produzione dello stesso.

Continue Reading →

Come negoziare il prezzo delle merci con un fornitore cinese

negoziare prezzi cina

Siamo onesti. Il motivo principale per il quale stai guardando al mercato cinese è che importare dalla Cina risulta spesso essere l’opzione più conveniente dal punto di vista economico. Inoltre, particolare non trascurabile, molti prodotti al momento possono essere acquistati solo in Cina (almeno all’ingrosso).

Qualsiasi manuale dedicato al “business con la Cina” insisterà sul fatto che i cinesi adorano negoziare sul prezzo perché fa parte della loro cultura. Anche se concordo con tale affermazione, in questo articolo vorrei metterti in guardia sugli errori più comuni commessi dagli importatori, sopratutto quelli alle prime armi, e illustrarti alcune strategie per negoziare il prezzo delle merci con successo.

Bisogna sempre garantire un profitto al fornitore

Molti importatori non sono al corrente del fatto – o preferiscono ignorarlo – che la maggioranza dei fornitori cinesi opera con margini di profitto ridottissimi (2-4%). Quindi, a parte i casi dove il fornitore sta artificialmente tentando di gonfiare il prezzo iniziale, chiedere uno sconto del 10-20% a un fornitore cinese equivale a chiedergli di produrre le merci in perdita. Ecco perché di solito uno sconto dell’1-2% è il massimo che un fornitore può offrirti senza azzerare il proprio margine di profitto (o andare in rosso).

Continue Reading →

Importare vestiti dalla Cina – Guida per startup

come importare vestiti dalla cina

Anche se l’industria tessile cinese si trova ad affrontare la concorrenza sempre più agguerrita di paesi quali Bangladesh, Pakistan e il Nord Africa in generale, la Cina è ancora la scelta più comune per le società di importazione medio-piccole.

La chiave per ottenere vestiti o tessuti della qualità desiderata è quella di preparare una lista dettagliata delle specifiche del prodotto (se leggi regolarmente questo blog quest’affermazione non ti sembrerà affatto sorprendente). Ma vediamo come preparare tale lista:

Materiali

  • Tessuto
  • Peso (grammi per metro quadro)
  • Trattamento
  • Colori (Pantone / RAL)
  • Metodo di lavaggio

Componenti

  • Bottoni
  • Cerniere
  • Imbottiture

Continue Reading →

Come importare dalla Cina quando si ha un budget ridotto?

In passato ho già scritto di come certi tipi di prodotti siano più difficili di altri da importare, ad esempio i prodotti elettronici personalizzati.

L’articolo di oggi è dedicato a chi intende importare dalla Cina con un investimento ridotto. In particolare, parlerò di:

  • Quali prodotti è meglio evitare di importare quando si ha un budget limitato e perché
  • Com’è possibile arrivare al successo partendo da un investimento iniziale minimo: vedremo il caso di Daniel Wellington, che importando orologi dalla Cina e investendo, inizialmente, meno 5.000 Euro ha costruito un impero che oggi vale milioni
  • Come e cosa importare dalla Cina quando si ha un budget limitato

Continue Reading →

Come importare prodotti elettronici dalla Cina

importare elettronica cina

In quest’articolo elencherò i motivi per cui gli oggetti elettronici sono tra i più difficili da importare dalla Cina, dove è possibile acquistare tali prodotti e quali sono gli errori più comuni commessi dagli importatori inesperti che si apprestano a importare elettronica dalla Cina.

Importare oggetti elettronici personalizzati (OEM) richiede una certa competenza tecnica

Supponiamo che tu voglia acquistare schermi LED, di quelli utilizzati per esporre le pubblicità nelle pareti degli edifici o negli aeroporti. In realtà non stai acquistando degli schermi, bensì una serie di componenti che, una volta assemblati, diventeranno schermi LED.

Sono infatti tali componenti a determinare le specifiche del prodotto quali la brillantezza, la risoluzione, la durata di vita media, la resistenza al caldo o al freddo, le dimensioni, la funzionalità e il rispetto degli standard di certificazione europei quali CE, RoHS o FCC.

Alcuni componenti agiscono in perfetta sinergia quando vengono assemblati a realizzare un prodotto. Altri invece risultano incompatibili. Si tratta di un puzzle difficile da comporre, e un singolo errore può rendere l’intero prodotto inservibile.

Continue Reading →

MOQ (Quantità Minima da Ordinare)

MOQ minimum order quantity

Quando acquisti da un’azienda manifatturiera cinese dovrai tenere in conto che non potrai ordinare quantità di merce troppo ridotte. Sarai infatti costretto a rispettare la Quantità Minima da Ordinare (MOQ, Minimum Order Quantity), che rappresenta la quantità minima di merci che un fornitore accetterà di venderti per ciascun ordine.

Perché i fornitori cinesi ti obbligano a rispettare un certo MOQ?

L’obiettivo di quest’articolo è quello di spiegare perché i fornitori cinesi e, più in generale, tutti i fornitori che si avvalgono di manodopera a basso costo, tendono ad avere vincoli di MOQ abbastanza elevati. Vedremo inoltre le strategie migliori per ridurre il MOQ.

Lavorare con un margine di profitto ridotto richiede volumi di produzione maggiori

I fornitori cinesi hanno un margine di profitto esiguo, di solito intorno al 2-4%. Inoltre la Cina è un mercato molto competitivo e le aziende tendono a focalizzarsi nel mantenere i prezzi bassi piuttosto che puntare sulla qualità del prodotto o dei servizi. Per generare un profitto sufficiente devono quindi produrre un quantitativo di merci importante.

I fornitori di materie prime e componenti richiedono, a loro volta, il rispetto di un dato MOQ

La maggior parte dei fornitori cinesi preferirebbe abbassare il MOQ in modo tale da poter lavorare con molti più piccoli e medi importatori, invece che doversi “accontentare” di pochi importatori medio-grandi che possono decidere di cambiare fornitore da un momento all’altro.

Continue Reading →

Differenze tra Alibaba e Aliexpress

Differenze Aliexpress e Alibaba

Alibaba.com e Aliexpress.com sono due piattaforme commerciali appartenenti all’Alibaba Group, una società con base ad Hangzhou, in Cina. Anche se le differenze tra i due portali sono difficili da cogliere a prima vista, si tratta di due modelli di business completamente differenti, ognuno dei quali con differenti punti di forza e debolezze.

Spero che la lettura di quest’articolo ti possa aiutare a scegliere il portale più adatto al tuo caso specifico.

Le caratteristiche principali di Alibaba.com

  • Alibaba.com è un portale B2B (business to business) che connette aziende manifatturiere – sopratutto cinesi ma non solo – a importatori provenienti da ogni parte del mondo
  • Non è specificato nessun metodo di pagamento online: l’acquirente deve quindi negoziare il prezzo e gli altri termini della transazione via e-mail, telefono o tramite la chat presente sul sito di Alibaba
  • Non vi è alcuna spesa di transazione o commissione da pagare ad Alibaba, la cui principale fonte di profitto è rappresentata dal programma Fornitori d’Oro (“Gold Supplier” in inglese). Per entrare a far parte di tale programma le aziende manifatturiere, oltre a pagare una certa somma, devono anche dimostrare di possedere una società legalmente registrata e fornire altre informazioni importanti quali la sede legale e il capitale sociale della società (informazioni che verranno verificate da un impiegato di Alibaba). Quindi concludere un affare con un fornitore che sia iscritto al programma Gold è senz’altro più sicuro (ti raccomando di scartare a priori i fornitori non iscritti al programma). Tieni però presente che Alibaba non offre alcuna garanzia sulla qualità del prodotto che acquisterai

Continue Reading →

4 motivi per far firmare un accordo di vendita al tuo fornitore cinese

contratto import dalla cina

Importare dalla Cina o da altri paesi asiatici è un processo complesso e, se non si prendono le precauzioni adatte, rischioso. Far firmare un accordo di vendita al tuo fornitore può rappresentare l’antidoto a una serie di errori comuni e problemi che normalmente insorgono quando si importa dalla Cina.

In questo articolo illustrerò le quattro ragioni principali per cui preparare un buon accordo di vendita e farlo firmare al tuo fornitore può rappresenta lo spartiacque tra un fallimento e un buon margine di profitto.

1) Una lista di specifiche chiara e dettagliata aiuta a prevenire fraintendimenti disastrosi

La causa principale per la quale si va incontro a problemi di qualità quando si importa dalla Cina e costituita dai fraintendimenti riguardanti i materiali, i componenti, il design, i colori e le altre specifiche del prodotto. Ecco una lista delle ragioni alla base di questo fatto:

Continue Reading →

Alibaba è affidabile?

alibaba è affidabile

Alibaba è il portale commerciale di riferimento per tutti coloro che si apprestano a importare dalla Cina e, più in generale, dall’Asia. Nonostante Alibaba.com con gli anni sia diventata una risorsa imprescindibile, c’è ancora chi fatica a fidarsi del portale cinese.

Quando si acquista da Alibaba si corrono due rischi principali:

  • Incorrere in problemi di qualità
  • Essere vittime di una frode

Oggi giorno è molto più comune perdere l’investimento iniziale a causa di un problema di qualità piuttosto che ricevere un container pieno di spazzatura (anziché della merce ordinata) o imbattersi in una frode durante i pagamenti. Nonostante ciò, le strategie per prevenire problemi di qualità sono spesso sottovalutate – o ignorate – dagli importatori.

Nella prima parte di quest’articolo ci concentreremo nell’analizzare le cause principale di tali problemi mentre nella seconda parte esporremo le strategie migliori per selezionare un fornitore affidabile (in modo da prevenire a monte eventuali problemi di qualità).

Cos’è un problema di qualità?

Iniziamo con l’elencare i possibili problemi di qualità ai quali si può andare incontro:

Continue Reading →

Come comprare su Alibaba in tre semplici passi

come comprare da alibaba

Quest’articolo propone un metodo per ordinare e acquistare prodotti sul sito di Alibaba.com, un’operazione che a prima vista può sembrare semplice ma che, in realtà, si rivela spesso ricca di insidie.

Primo Passo: Trovare il prodotto adatto su Alibaba.com

Ci sono tre modi per trovare i prodotti su Alibaba: puoi utilizzare le barre di ricerca “Product Search” (Ricerca del Prodotto) o “Supplier Search” (Ricerca del Fornitore) o, in alternativa, postare una “Buying Request” (Richiesta di Acquisto) nella pagina apposita. Se parli inglese ti consiglio di utilizzare la versione inglese del sito, in modo da non doverti affidare a traduzioni spesso lacunose (sopratutto per quanto riguarda la descrizione dei prodotti) e accontentarti di un sito con funzionalità limitate.

Se invece l’inglese non è il tuo forte, puoi sempre utilizzare la versione italiana di Alibaba , dove le prime due opzioni sono chiamate rispettivamente “Ricerca Prodotti” e “Ricerca Fornitori” (le trovi sulla barra di ricerca del sito mostrata in figura) mentre la terza opzione (“Buying Request”) non è disponibile.

La funzione “Supplier Search” (Ricerca del Fornitore) è quella introdotta più di recente ed offre, secondo me, delle funzionalità superiori rispetto alle altre due opzioni. Ecco perché:

Continue Reading →