Incoterms: Termini di commercio internazionale

Incoterms FOB CIF

Gli Incoterms, ovvero i termini di commercio internazionale (“international commercial terms”) rappresentano un insieme di codici atti a regolare le responsabilità dei vari soggetti coinvolti durante una transizione commerciale internazionale (import/export). In particolare, gli Incoterms specificano quando e come la responsabilità del trasporto delle merci passi dal fornitore all’importatore.

Un’introduzione agli Incoterms

A prima vista gli Incoterms possono sembrare difficili da interpretare ma in effetti si tratta di un concetto abbastanza semplice. Ogni Incoterm possiede due componenti: un codice di tre lettere e il nome di una città. Iniziamo con lo spiegare i codici.

Le lettere (EXW, FOB, CIF, eccetera) specificano sino a dove il fornitore dovrà prendersi cura delle merci (ad esempio sino al porto di partenza in Cina, sino al porto di destinazione in Italia, sino al tuo magazzino, eccetera). Chiaramente a seconda dell’Incoterm che sceglierai anche il prezzo sarà diverso visto che il fornitore dovrà sostenere una spesa differente a seconda che ti consegni le merci al porto di Shanghai o a Milano, davanti alla porta di casa tua.

Questo significa che qualsiasi preventivo che riceverai sarà basato su uno specifico Incoterm. Non ci sono eccezioni.

Ne consegue che i prezzi delle merci variano a seconda dell’Incoterm utilizzato. Non ha quindi alcun senso comparare i prezzi relativi allo stesso carico di merci quando queste ultime sono soggette ad un Incoterm differente.

Prendiamo come esempio un orologio da polso. A seconda dell’Incoterm utilizzato si otterranno quattro prezzi differenti:

  • Prezzo EXW (ovvero il costo di produzione senza nessun trasporto incluso): 4.7 Euro a pezzo
  • Prezzo FOB (ovvero il costo di produzione più il costo del trasporto sino al porto di spedizione in Cina): 5.45 Euro a pezzo
  • Prezzo CIF (ovvero il costo di produzione più il costo del trasporto sino al porto di destinazione nel paese d’importazione): 5.95 Euro a pezzo
  • Prezzo DAP (ovvero il costo di produzione più il costo del trasporto sino al magazzino dell’importatore nel paese d’importazione): 6.25 Euro a pezzo

Come vedi il prezzo di un’unità del prodotto può variare anche del 50% a seconda dell’Incoterm utilizzato. Il prezzo EXW sarà sempre il più economico visto che non include nessuna spesa di trasporto: sarai infatti tu a doverti occupare di ritirare la merce dalla linea di produzione e a doverti preoccupare di trasportarla in Italia.

Veniamo invece alla seconda parte dell’Incoterm, ovvero la coordinata geografica. Il nome della città specificata nell’Incoterms rappresenta il posto dove il fornitore dovrà consegnare le merci all’importatore. Ad esempio, un Inconterm FOB Shanghai significa che l’importatore riceverà le merci al porto di Shanghai.

Personalmente raccomando di evitare gli Incoterms EXW e FOB agli importatori inesperti perché, in questo caso, il carico verrà consegnato in Cina e il trasporto in Europa sarà esclusivamente a carico dell’importatore.

Ecco una descrizione degli Incoterms più comuni.

Incoterm EXW (Ex Works)

  • Costo della licenza doganale di esportazione: Non incluso
  • Costo del trasporto sino al porto di spedizione in Cina: Non incluso
  • Costo del trasporto sino al porto di destinazione: Non incluso
  • Costi di scarico delle merci nel paese d’importazione: Non incluso
  • Costo del trasporto dal porto di destinazione al magazzino dell’importatore: Non incluso
  • Costo dell’assicurazione delle merci: Non incluso

Il prezzo EXW equivale al prezzo di produzione delle merci e non comprende nessuna spesa di trasporto. Se scegli di utilizzare tale Incoterm dovrai occuparti personalmente del trasporto delle merci dalla linea di produzione del fornitore sino al tuo magazzino nel paese di destinazione.

Incoterm FOB (Free on Board)

  • Costo della licenza doganale di esportazione: Incluso
  • Costo del trasporto sino al porto di spedizione in Cina: Incluso
  • Costo del trasporto sino al porto di destinazione: Non incluso
  • Costi di scarico delle merci nel paese d’importazione: Non incluso
  • Costo del trasporto dal porto di destinazione al magazzino dell’importatore: Non incluso
  • Costo dell’assicurazione delle merci: Non incluso

In questo caso il fornitore dovrà occuparsi di trasportare le merci sino al porto di spedizione in Cina e gestire le formalità doganali di esportazione. Quest’ultimo punto è molto importante in quanto, nel caso gli ufficiali doganali cinesi decidessero di non far partire la merce, la responsabilità ricadrebbe sul fornitore.

Incoterm CIF (Cost Insurance Freight)

  • Costo della licenza doganale di esportazione: Incluso
  • Costo del trasporto sino al porto di spedizione in Cina: Incluso
  • Costo del trasporto sino al porto di destinazione: Incluso
  • Costi di scarico delle merci nel paese d’importazione: Non incluso
  • Costo del trasporto dal porto di destinazione al magazzino dell’importatore: Non incluso
  • Costo dell’assicurazione delle merci: Incluso

In questo caso il fornitore dovrà anche occuparsi del trasporto sino al porto di destinazione le paese d’importazione e di pagare l’assicurazione delle merci.

Incoterm DAT (Delivered at Terminal)

  • Costo della licenza doganale di esportazione: Incluso
  • Costo del trasporto sino al porto di spedizione in Cina: Incluso
  • Costo del trasporto sino al porto di destinazione: Incluso
  • Costi di scarico delle merci nel paese d’importazione: Incluso
  • Costo del trasporto dal porto di destinazione al magazzino dell’importatore: Non incluso
  • Costo dell’assicurazione delle merci: Incluso

In questo caso il fornitore dovrà occuparsi di trasportare le merci sino al paese d’importazione, scaricarle e consegnarle al magazzino dell’impresa di trasporti via terra da te specificata. La responsabilità di far arrivare le merci sino al tuo magazzino sarà però ancora tua.

Incoterm DAP (Delivered at Place)

  • Costo della licenza doganale di esportazione: Incluso
  • Costo del trasporto sino al porto di spedizione in Cina: Incluso
  • Costo del trasporto sino al porto di destinazione: Incluso
  • Costi di scarico delle merci nel paese d’importazione: Incluso
  • Costo del trasporto dal porto di destinazione al magazzino dell’importatore: Incluso
  • Costo dell’assicurazione delle merci: Incluso

Tale Incoterm è simile al DAT. La differenza è che in questo caso il fornitore dovrà preoccuparsi di trasportare le merci sino al tuo magazzino.

  • Tags:

    29 Responses to “Incoterms: Termini di commercio internazionale”

    1. Alina Holbura 23/09/2014 at 20:57 #

      Salve,
      Di quello che ho capito nel articolo Icoterms si applica al trasporto marittimo . vorrei sapere se nel caso del trasporto by air le regole sono le stese? Grazie

      • Ivan Malloci 25/09/2014 at 08:16 #

        Salve,

        in generale direi di sì

        • alessandro 20/08/2015 at 07:58 #

          Salve, confido in una vostra risposta; vorrei importare dalla Cina dei pannelli solari fotovoltaici portatili, con 8 watt di potenza, quindi estremamente a basso wattaggio; vorrei sapere quali sono le certificazioni europee che necessita questo prodotto per essere commercializzato in europa.

          grazie per l’attenzione

          • Ivan Malloci 20/08/2015 at 12:21 #

            Buongiorno Alessandro, abbiamo risposto all’email che ci hai inviato

    2. Marco 02/05/2015 at 16:14 #

      Salve,
      Quindi in caso di resa EXW è necessario che l’importatore anche se affida la spedizione ad uno spedizioniere,deve occuparsi delle licenze di esport. ?

      Grazie

      • Ivan Malloci 04/05/2015 at 08:55 #

        Sì, noi consigliamo FOB.

    3. alex 23/10/2015 at 13:47 #

      Buongiorno, vorrei importare attrezzature sportive dalla Cina. Non saprei che termini scegliere. Vorrei effettuare un piccolo carico 10 pezzi inizialmente per valutare la qualità della merce

      • Ivan Malloci 28/10/2015 at 10:27 #

        Noi consigliamo sempre FOB + uno spedizioniere italiano o comunque occidentale

        • Christian 30/11/2015 at 17:52 #

          ma FOB destinazione_italia o FOB portoOrigine ?

          • Ivan Malloci 08/12/2015 at 14:45 #

            FOB = Free on Board al porto di origine

        • Alex 17/05/2016 at 07:12 #

          Grazie molto gentile. Riusciresti a dirmi dove posso vede se le attrezzature che devo importare non me le fermino alla dogana? Sono attrezzature ad uso Home gym e non sono elettriche

          • Ivan Malloci 19/05/2016 at 13:52 #

            Devono essere certificate!

    4. Christian 30/11/2015 at 17:51 #

      Ciao, complimenti per questo sito, ho bisogno di un consiglio, voglio importare bici elettriche, 10pz dal peso di circa 30kg al prezzo unitario di circa 700€. Inizialmente il cinese mi parlava di FOB Shangai, poi di DDU… cosa mi conviene scegliere di trattare come termine commerciale? Specifico che le merci arriverebbero via mare fino al porto di genova, io abito a milano.
      Altra cosa, in merito alle tasse doganali e dazi, sono escluse da queste terminologie? Sono da affrontare a parte e comunque da me? Posso affidarmi ad aziende come Fedex per lo sdoganamento?
      C’è molta confusione con il codice TARIC in merito le bici eletttriche, ad oggi non mi è chiaro se esiste o meno l’antidumping sull ‘articolo in questione. Il codice da me trovato è il 87119011 sul quale NON viene applicato il dumping, mentre su articolo “bici normale” 8712xx lo è ! Quindi non mi è chiara sta cosa. Un grazie infinito in anticipo se riuscirete a rispondermi!

    5. Luca 27/01/2016 at 20:24 #

      Salve ,
      Volevo acquistare della merce da noto produttore di attrezzature elettroniche di taiwan , dopo la mia richiesta di quotazione e modalità di spedizione , la risposta del venditore e’ stata ” Fob Taiwan ” .
      Dopo essermi documentato su questa’ modalita’ di spedizione mi e’ sorto un dubbio, la spedizione la pago in anticipo al venditore che a sua volta la versa allo spedizioniere ( ups , dhl , fedex ) , o la dovro’ pagare io al ricevimento della merce.

      Grazie

      • Ivan Malloci 19/02/2016 at 11:09 #

        No: FOB significa che vi serve un’agenzia di trasporto dal porto di Taiwan all’italia, che pagherete separatamente

    6. Cesare 25/05/2016 at 08:57 #

      Scusi cosa significa la dicitura prec/prom?

      • Ivan Malloci 26/05/2016 at 12:43 #

        In che contesto?

    7. piero 19/06/2016 at 11:34 #

      Salve, dovrei importare attrezzature sportive. Non sarei più tranquillo con ilDAP?

      • Ivan Malloci 06/07/2016 at 07:08 #

    8. alberto 26/07/2016 at 13:11 #

      Salve Ivan,
      io sono tra gli inesperti, sto iniziando ora e vorrei farlo con un DAP.
      Quello che vorrei sapere e’: una volta che le merci arriveranno a casa del mio amico, lui dovra’ semplicemente firmare la conferma di ricevuta e il gioco e’ fatto? O dovra’ mostrare altri documenti?
      Grazie

      • Ivan Malloci 04/08/2016 at 09:10 #

        Mah, dipende dalla situazione, è difficili darvi una risposta precisa senza conoscre i dettagli

    9. Vincenzo 07/08/2016 at 09:39 #

      Ciao Ivan se dovrei acquistare solo 2 subwoofer sono delle casse abbastanza grandi circa larghezza cm120 altezza cm88 profondità cm100 .
      La mia merce viene messa insieme altre merce di altri importatori? che può essere qualsiasi merce
      Riguarda la spedizione conviene con incoterm DAT cosi devo solo andare a ritirare la merce al porto di GENOVA e finisce li oppure devo pagare altre tasse.
      GRAZIE

      • Ivan Malloci 10/08/2016 at 09:51 #

        Sì, se acquistate in LCL la merce viaggia su un container contenente anche merce di altri importatori. Non avrete alcun controllo.

        Con Incoterms DAT, le spese di scarico etc dovrebbe pagarle lo spedizioniere (ovviamente voi rimborsate lo spedizioniere)

    10. Vincenzo 09/08/2016 at 07:58 #

      Salve Ivan io dovrei fare un acquisto in cina di 2 subwoofer con un preventivo di USD795,00.
      Con 1.6 cbm dalla Cina a Genova .
      La compagnia è il CSCL,
      SUL PREVENTIVO CI SONO QUESTE VOCE CHE IO ADESSO NON HO CAPITO BENE COSA SI TRATTA E SE UNA VOLTA LA MERCE è ARRIVATA A GENOVA SE CI SONO ALTRI COSTI E SE POSSIBILE SAPERE QUESTI COSTI .
      Osservazioni :
      1. Il prezzo di cui sopra si basa su ………. Specification.
      2. Il prezzo di cui sopra è basato sul prezzo di EXW, in dollari USA.
      3. data valida : Un mese
      4. Imballaggio : cassa imballato
      5. Shippment : da Sea
      6. Termine di pagamento: da T / T . ( Pagamento totale ).

      Rimango in attesa di una tua risposta
      grazie

      • Ivan Malloci 10/08/2016 at 09:38 #

        Salve, rivolgetevi a un’agenzia di trasporto, noi siamo un’agenzia di consulenza e non ci occupiamo direttamente di trasporti. Se v’interessa però, nella nostra guida per l’importatore spiegamo l’intero processo: http://cinaimportazioni.it

    11. Davide 16/01/2017 at 01:40 #

      Buongiorno Ivan, che significa ,in caso di export da Italia a Cina , Fob Milano?
      Grazie

      • Ivan Malloci 26/01/2017 at 18:09 #

        Fob = freight on board: il prezzo dei prodotti comprende solo il trasporto sino al porto / aeroporto di partenza.

    12. Giampaolo 05/06/2017 at 14:35 #

      Buongiorno Ivan
      Dovrei importare della merce dalla Cina con un container di 65metri cubi
      Che differenza di costo in percentuale c’è tra Fob e Dap
      Grazie per la risposta

      • Ivan Malloci 06/06/2017 at 16:53 #

        Buongiorno Giampaolo,

        dipende! E’ impossibile fare una stima in percentuale. Notate inoltre che se acquistate FOB risparmiate inizialmente, ma poi dovete comunque occuparvi del trasporto, sdogamento etc.

        Di solito non è tanto una questione di prezzo, quanto decidere se lasciare tutto nelle mani del fornitore o se invece acquistare FOB e poi affidarsi a uno spedizioniere di fiducia.

        Noi consigliamo quasi sempre la seconda opzione!

    Lascia un commento