MOQ (Quantità Minima da Ordinare) quando si importa dalla Cina

Posted on 4 commenti

MOQ minimum order quantity

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

Quando acquisti da un’azienda manifatturiera cinese dovrai tenere in conto che non potrai ordinare quantità di merce troppo ridotte. Sarai infatti costretto a rispettare la Quantità Minima da Ordinare (MOQ, Minimum Order Quantity), che rappresenta la quantità minima di merci che un fornitore accetterà di venderti per ciascun ordine.

Perché i fornitori cinesi ti obbligano a rispettare un certo MOQ?

L’obiettivo di quest’articolo è quello di spiegare perché i fornitori cinesi e, più in generale, tutti i fornitori che si avvalgono di manodopera a basso costo, tendono ad avere vincoli di MOQ abbastanza elevati. Vedremo inoltre le strategie migliori per ridurre il MOQ.

Lavorare con un margine di profitto ridotto richiede volumi di produzione maggiori

I fornitori cinesi hanno un margine di profitto esiguo, di solito intorno al 2-4%. Inoltre la Cina è un mercato molto competitivo e le aziende tendono a focalizzarsi nel mantenere i prezzi bassi piuttosto che puntare sulla qualità del prodotto o dei servizi. Per generare un profitto sufficiente devono quindi produrre un quantitativo di merci importante.

I fornitori di materie prime e componenti richiedono, a loro volta, il rispetto di un dato MOQ

La maggior parte dei fornitori cinesi preferirebbe abbassare il MOQ in modo tale da poter lavorare con molti più piccoli e medi importatori, invece che doversi “accontentare” di pochi importatori medio-grandi che possono decidere di cambiare fornitore da un momento all’altro.

Continua a leggere MOQ (Quantità Minima da Ordinare) quando si importa dalla Cina

Trade Insurance: La guida al “Programma Assicurativo” di Alibaba.com

Posted on 5 commenti

alibaba trade assurance

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

Da quando Alibaba ha avviato il programma Trade Assurance, riceviamo innumerevoli richieste da parte di importatori (o aspiranti tali) che vogliono capire come funziona, o come possa aiutarli a ridurre i rischi durante il processo di pagamento del fornitore.

Perciò, abbiamo deciso di dare un’occhiata più da vicino ed abbiamo scoperto cosa sia davvero il Programma Assicurativo e come possa proteggere le nuove aziende e le piccole e medie imprese che importano dalla Cina. Detto questo, abbiamo anche scoperto che questo Programma è “rassicurante” solo se tu lo rendi tale.

Qual è il processo per utilizzare il programma Trade Assurance?

Ecco una panoramica del processo da seguire per pagare il tuo fornitore utilizzando il programma Trade Assurance:

Passo 1: Piazzare l’ordine utilizzando il programma Trade Assurance

Passo 2: Utilizzare il Alibaba Trade Center (si trova nel menu “My Alibaba”) per comunicare con il fornitore

Passo 3: Creare un ordine di acquisto (Purchase Contract) su Alibaba.com

Nota che tale ordine di acquisto è valido solo per i prodotti che stai acquistando. Il programma Trade Assurance non copre eventuali garanzie, ricambi per pezzi difettosi o altri servizi contrattati tra il fornitore e l’acquirente.

Passo 4: Confermare l’ordine di acquisto

Passo 5: Pagare l’importo dovuto via Trade Assurance, con carta di credito o bonifico bancario

Utilizzare solo l’account designato

Il programma Trade Assurance protegge l’importatore in due modi:

A. Se i prodotti non vengono spediti in tempo (in accordo con le tempistiche descritte nell’ordine di acquisto)

B. Se i prodotti non corrispondo alle specifiche del prodotto (in accordo a quanto specificato nell’ordine di acquisto))

Continua a leggere Trade Insurance: La guida al “Programma Assicurativo” di Alibaba.com

Come ottenere i campioni del prodotto da un fornitore cinese

Posted on 9 commenti

campioni dei prodotti

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

Cos’è un campione del prodotto e perché ne hai bisogno?

Un campione è un’unità del prodotto che intendi importare che viene utilizzata dai fornitori allo scopo di mostrare lo standard di qualità e le specifiche del prodotto ai possibili acquirenti.

Tali “campioni” non sono altro che rimanenze di produzioni passate (ovvero rimanenze di produzioni effettuate per conto di altri importatori) e, visto e considerato che difficilmente i fornitori cinesi mantengono scorte in magazzino, si tratta dell’unico modo per toccare con mano – è proprio il caso di dirlo – la qualità del prodotto.

Lo scopo di quest’articolo è di fornirti tutte le informazioni necessarie per richiedere un campione del prodotto, valutarne la qualità e poter quindi decidere se sia il caso di firmare un contratto di vendita e dare il via alla produzione di massa o, al contrario, scartare il fornitore e cercarne un altro.

Iniziamo con l’elencare i tre tipi di possibili campioni che puoi richiedere: Continua a leggere Come ottenere i campioni del prodotto da un fornitore cinese

Lista dei laboratori accreditati per effettuare i test di certificazione in Cina

Posted on Lascia un commento

Laboratori Accreditati

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

I test di laboratorio sono l’unico sistema con cui verificare se il tuo prodotto importato sia conforme a tutti gli standard di sicurezza ed alle vigenti normative sulle sostanze. Ciononostante, non tutti i rapporti dei test sono uguali, dato che sono effettivamente validi solo quelli prodotti dalle società accreditate e preposte allo svolgimento dei test.

Il CPSC negli Stati Uniti, ad esempio, elenca i laboratori accreditati sparsi nel mondo, il che significa che accetta solo i rapporti dei test prodotti dalle società presenti in questo elenco.

In questo articolo elenchiamo alcuni dei principali laboratori mondiali, ubicati nella Cina continentale e ad Hong Kong:

  • QIMA (ex-Asiainspection)
  • CMA Testing
  • SGS
  • TUV
  • Bureau Veritas
  • Intertek

Inoltre, riceverai risposta alle seguenti domande:

  • Perché devo ricorrere ad un laboratorio accreditato per far controllare i miei prodotti?
  • Laboratori FCC accreditati in Asia
  • Laboratori FDA (Stati Uniti) accreditati in Asia

Continua a leggere Lista dei laboratori accreditati per effettuare i test di certificazione in Cina

Procedure doganali negli Stati Uniti: Tutto quello che un importatore deve sapere

Posted on 5 commenti

Dogana Statunitense

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

Stai cercando di capire come funzionano le normative e le procedure doganali statunitensi? Non sei sicuro di cosa sia un “Customs bond”, o quando devi presentare la polizza di carico? Far superare i controlli doganali alla tua merce è l’ultima fase nel processo di importazione e la posta in gioco è alta.

Senza rispettare le procedure ed i regolamenti doganali prestabiliti, potresti dover affrontare complicazioni piuttosto gravi, compresi costosi ritardi e il rifiuto dell’ingresso della spedizione nel Paese di destinazione.

Per chiarire le idee a chiunque voglia esportare e vendere le proprie merci negli Stati Uniti, ci siamo messi in contatto con una vera professionista: Kathy Rinetti, Customs Manager di Flexport.com, che ha sede a San Francisco.

In questo articolo, Kathy chiarisce cosa occorre sapere sapere sui documenti di trasporto, sui customs bonds, le tasse portuali e perché sia necessario un Customs broker. Continua a leggere Procedure doganali negli Stati Uniti: Tutto quello che un importatore deve sapere

Dropshipping dalla Cina: 4 motivi per cui non funziona

Posted on Lascia un commento

Dropshipping

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

Il dropshipping è un sistema di vendita e di consegna della merce, che permette alle aziende di vendere i propri prodotti senza doverli tenere in magazzino.

Quando un acquirente effettua un ordine, il venditore ne inoltra i dati ed il denaro all’effettivo fornitore che, di solito, viene chiamato dropshipper.

Ecco un quadro generale del processo:

Primo passo: L’acquirente effettua un ordine dalla ditta A (il venditore)

Secondo passo: La ditta A (il venditore) richiede la spedizione del prodotto dalla ditta B (il dropshipper) direttamente al cliente

Terzo passo: Il prodotto viene spedito direttamente dal dropshipper, senza mai essere gestito o processato dal venditore.

“Come funziona il dropshipping?”

Il venditore fa pagare un prezzo maggiore di quello del dropshipper e tale differenza resta anche quando viene effettuato il pagamento tra di loro.

Il venditore può pagare il dropshipper man mano che vengono fatti gli ordini, oppure dopo un certo numero di ordini, o un determinato periodo di tempo.

Dal punto di vista del venditore, questo è l’ideale, in quanto egli può offrire un’intera gamma di prodotti, senza dover investire denaro in un grande magazzino.

Anche il dropshipper ne beneficia, in quanto non deve investire nelle vendite e nel marketing, dato che, di questi aspetti, se ne occupano i venditori (che, a volte, vengono definiti “affiliati”).

Per l’acquirente non ci dovrebbero essere differenze particolari. Idealmente, questa cosa dovrebbe proporre prezzi più bassi, poiché i rischi si riducono sia per il grossista che per il venditore.

Tuttavia, se applicato nel mondo reale, il dropshipping è ben lontano dal riscuotere il successo sperato da molti venditori online. Soprattutto quando si tratta di operazioni di dropshipping che coinvolgono gli acquirenti che hanno sede in Occidente, mentre i dropshipper sono in Asia.

Continua a leggere e scopri perché il dropshipping non sembra essere una strategia valida per la tua attività di eCommerce. Continua a leggere Dropshipping dalla Cina: 4 motivi per cui non funziona

Acquistare da un grossista cinese: 5 cose che devi sapere

Posted on Lascia un commento

Yiwu il Mercato dei Grossisti

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

Acquistare articoli personalizzati dai produttori può essere un problema. Anche per ricevere un campione ci vogliono dei mesi e sei costretto ad acquistare centinaia di unità per ciascun prodotto o, addirittura, per colore.

I tempi di consegna lunghi e l’elevata Quantità Minima da Ordinare (MOQ) sono uno dei principali ostacoli per quelle startup a corto di denaro che cercano di importare merce dalla Cina.

Per questi motivi, perché non puoi semplicemente saltare la fabbrica e rivolgerti direttamente ad un grossista? Tanto per cominciare, non c’è nessuna Quantità Minima da Ordinare (MOQ) di cui preoccuparti. Scegli e metti insieme tutti i prodotti che vuoi. E non hai nemmeno bisogno di aspettare sei mesi per vederli.

Sembra una cosa straordinaria.

Eppure le cose non sono sempre quello che sembrano. Infatti, l’acquisto di merci all’ingrosso dalla Cina non può sempre essere un’alternativa per la tua attività, sopratutto se hai sede in Europa.

Continua a leggere ed a scoprire se “acquistare all’ingrosso dalla Cina” sia giusto per la tua attività.

1. Cerchi un grossista? Vai a Yiwu.

I grossisti puoi trovarli in tutta la Cina. Ma, se ne cerchi uno orientato al mercato dell’esportazione, c’è solo un posto dove devi andare: a Yiwu.

Yiwu è un’antica città commerciale, situata nella provincia orientale dello Zhejiang. La città ospita migliaia di grandi e piccole imprese commerciali e grossisti.

Poiché viene considerato un centro per i grossisti orientati all’esportazione, qui vedrai che l’ “infrastruttura” è molto più sviluppata, quando si tratta di trovare agenti locali, aziende preposte al controllo qualità ed agenzie per l’esportazione – tutti necessari per acquistare, ispezionare e spedire i prodotti dal grossista al tuo magazzino.

Eppure, se continui a leggere, scoprirai perché l’ “acquisto all’ingrosso” non possa nemmeno essere preso in considerazione.
Continua a leggere Acquistare da un grossista cinese: 5 cose che devi sapere

Importare attrezzi da ginnastica e prodotti per il fitness dalla Cina

Posted on Lascia un commento

Suggerimento: Guarda questo video prima di leggere l’articolo

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

Hai in programma di importare prodotti per la palestra, la salute o il fitness? Allora continua a leggere per saperne di più su come trovare il fornitore giusto e le normative pertinenti ai prodotti.

Includiamo anche le fiere commerciali nell’area fitness, i requisiti per la Quantità Minima da ordinare (MOQ) ed il modo in cui puoi essere certo di avere la qualità giusta, indipendentemente dal fatto che tu stia importando barrette proteiche o tapis roulant.

Come trovo in Cina dei produttori qualificati di articoli per il fitness e la palestra?

Nei due più grandi elenchi fornitori, ovvero Alibaba.com e Globalsources.com, ne trovi migliaia per quanto riguarda la palestra e lo spazio fitness .

Innanzitutto, vuoi evitare i grossisti, che tendono ad offrire tutti i tipi di prodotti. Ad esempio, se trovi un fornitore che dichiara di vendere i rulli in schiuma, i tapis roulant e le proteine in polvere, puoi stare certo di avere a che fare con un grossista.

E allora, perché dovresti stare lontano dai grossisti, quando importi prodotti per il fitness e la salute?

Esistono alcuni motivi, ma il principale è quello che i commercianti non sono in grado di garantire la conformità con le normative sui prodotti d’oltremare quali REACH o California Proposition 65, su cui tornerò a parlarne tra poco.

Al contrario, dovresti cercare fornitori specializzati. Ciò non significa necessariamente che
questi fornitori debbano concentrarsi su un singolo prodotto.

Ad esempio, una fabbrica può realizzare tappetini per lo yoga e rulli in schiuma. Continua a leggere Importare attrezzi da ginnastica e prodotti per il fitness dalla Cina

La fiera di Canton a Guangzhou (2019): Tutto quello che c’è da sapere

Posted on 5 commenti

fiera di canton guangzhou

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

La Fiera di Canton che si tiene a Guangzhou, la capitale della Provincia del Guangdong, è la fiera di commercio più importante dell’anno per la maggior parte degli importatori. Nonostante ciò, trovare un buon fornitore non è così facile come possa sembrare. E scegliere il fornitore sbagliato potrebbe portarti al disastro.

Lo scopo di quest’articolo non è quindi solo quello di introdurre la Fiera di Canton, bensì anche quello di fornirti un piano d’azione per distinguere i fornitori legittimi e affidabili dai truffatori e gli incompetenti che popolano gli stand della fiera.

Prodotti e fasi della Fiera di Canton

La Fiera di Canton ha luogo a cadenza semestrale (in primavera e in autunno). Ogni sessione è divisa in differenti fasi, ognuna delle quali è dedicata ad alcune specifiche categorie di prodotti. Ecco le fasi che sono state già annunciate: Continua a leggere La fiera di Canton a Guangzhou (2019): Tutto quello che c’è da sapere

Amazon FBA – Una guida pratica al trasporto: Intervista a Ron Berger

Posted on Lascia un commento

Clicca qui per scoprire come possiamo
aiutarti ad importare dalla Cina

Amazon FBA (Logistica di Amazon) consente alle aziende di e-commerce di esternalizzare completamente il deposito e la consegna delle merci a livello nazionale. Amazon applica una rigida serie di regole e procedure, per garantire che le proprie operazioni su larga scala procedano senza intoppi.

Amazon stessa risponde sul suo sito alle numerose domande sugli aspetti logistici di Amazon FBA. Tuttavia, le cose diventano un po’ più complesse per gli importatori, che hanno il compito di spostare le merci dalla fabbrica in Cina ad un centro logistico negli Stati Uniti o altrove.

Ci sono molte cose da considerare. L’assicurazione, gli Incoterms e l’etichettatura dell’imballaggio. E la lista non finisce qui.

Così abbiamo deciso di chiedere ad un esperto: Ron Berger, direttore operativo (COO) di Fleet, un mercato online che mette in collegamento chi spedisce con le agenzie di trasporto e gli altri fornitori di servizi logistici.

In questo articolo Ron illustra l’intero processo, passo dopo passo. Continua a leggere ed a saperne di più sui requisiti di etichettatura dell’imballaggio, sulle procedure doganali e su come puoi trovare uno spedizioniere disponibile per Amazon FBA.

Ron, parlaci di te e del tuo ruolo alla Fleet

Sono il direttore operativo (COO) di Fleet. Con oltre 30 anni di esperienza maturati ricoprendo diverse posizioni dirigenziali nel settore della logistica, ora alla Fleet, insieme con l’Amministratore Delegato (CEO) ed il Direttore Tecnico (CTO), sviluppo la strategia e l’orientamento globali per l’azienda. Sovrintendo l’attività quotidiana, dirigo i processi che coinvolgono gli spedizionieri con la nostra piattaforma e curo le partnership con le agenzie di trasporto.

Dato che Fleet è una startup, faccio anche tutto ciò che deve essere fatto in un’azienda: dare una mano al marketing, alle vendite, alle risorse umane, al telefono, su Internet, eccetera. Inoltre, faccio anche a pezzi e riciclo tutte le scatole di Amazon che arrivano.

Continua a leggere Amazon FBA – Una guida pratica al trasporto: Intervista a Ron Berger