• Tessuti di canapa in Cina

    Pubblicato il Lascia un commento

     

    Il tessuto di canapa è un materiale antico che di recente è diventato sempre più popolare grazie alla sua durata, alle sue caratteristiche antimicrobiche e (rispetto al cotone) al suo minor consumo di acqua.

    In questa guida parleremo della Canapa, delle sue caratteristiche / vantaggi e degli usi che se ne possono fare.

    Che cos’è il tessuto di canapa?

    Il tessuto di canapa è ricavato dagli steli della pianta Cannabis sativa. La tradizione dell’uso della canapa per produrre tessuti e stoffe risale a migliaia di anni fa in Cina, Europa occidentale e in alcune zone della penisola araba.

    La canapa era anche un materiale comune nell’industria tessile degli Stati Uniti già nel 1800 e all’inizio del 1900, quando la canapa fu incoraggiata a essere raccolta per soddisfare la richiesta di stoffe, vele e corde da parte dell’esercito.

    Nell’ultimo secolo, l’uso della canapa è stato largamente messo in discussione dal cotone e da altri tipi di fibre artificiali come il nylon e il poliestere. Inoltre, la restrizione della marijuana (una varietà di cannabis sativa, spesso confusa con la canapa) ha peggiorato la commercializzazione della canapa nell’industria tessile.

    La differenza fondamentale tra canapa e marijuana è la concentrazione di THC, che è il principale componente psicoattivo della marijuana. Il livello di THC della canapa è inferiore allo 0,3% del peso secco, che non è sufficiente a provocare allucinazioni o stati euforici negli utilizzatori.

    Vantaggi del tessuto di canapa

    La canapa è stata riscoperta di recente nelle industrie tessili di Europa e Stati Uniti. I vantaggi dei tessuti di canapa includono

    • Elevata durabilità: oltre l’80% della fibra di canapa è costituito da cellulosa ed emicellulosa, il che rende la canapa più forte e più resistente
    • Resistenza all’abrasione: secondo i risultati di alcuni test di trazione, la canapa ha una resistenza alla trazione otto volte superiore e una durata quattro volte superiore a quella di altre fibre naturali come il cotone, la seta e la lana.
    • Naturalmente antimicrobica: I cannabinoidi, composti fenolici della lignina contenuti nella canapa, contribuiscono alle sue proprietà antibatteriche.
    • Naturalmente anti-radiazioni ultraviolette: il fattore di protezione dai raggi ultravioletti (UPF) del tessuto a maglia di canapa pura è superiore a 50, grazie ai pigmenti naturali e alla lignina presenti nelle fibre di canapa che agiscono come assorbitori di raggi UV. I tessuti con un fattore UPF di 50 sono in grado di bloccare il 98% dei raggi solari, riducendo il rischio di cancro alla pelle.
    • Assorbimento dell’acqua e buona affinità con la tintura: ciò è dovuto alla natura porosa della fibra di canapa
    • Consuma meno acqua del cotone per essere piantata: uno studio condotto dall’Istituto per l’Ambiente di Stoccolma ha stimato che il consumo medio di acqua per produrre 1 kg di cotone è di 10.000 litri, rispetto ai 300-500 litri di acqua necessari per produrre 1 kg di materia secca di canapa, di cui il 30% è adatto alla produzione di fibre.

    Quali prodotti possono essere realizzati con il tessuto di canapa?

    Il tessuto di canapa può essere utilizzato per realizzare un’ampia gamma di prodotti tessili, tra cui indumenti, tessuti per la casa e per la biancheria da letto. Di seguito elenchiamo alcune delle categorie più comuni di prodotti che possono essere realizzati con il tessuto di canapa.

     Abbigliamento

    Come abbiamo detto nella sezione precedente, i vari vantaggi del tessuto di canapa lo rendono ideale per essere applicato all’industria dell’abbigliamento. Quasi ogni tipo di indumento può essere prodotto utilizzando la canapa come materiale di base, come ad esempio:

    • magliette
    • abiti
    • Pantaloni
    • Abbigliamento protettivo dal sole
    • Bavaglini
    • Grembiuli

     Esempi di marchi

    Ecco alcuni marchi che vendono abbigliamento in canapa:

    • Patagonia
    • Hempest
    • Toad&Co
    • Jungmaven

    Biancheria intima

    La leggerezza, la morbidezza, l’ipersensibilità e la buona permeabilità all’aria del tessuto di canapa lo rendono adatto come materia prima per produrre biancheria intima e costumi da bagno. Esempi di prodotti che possono essere realizzati con la fibra di canapa sono:

    • Boxer
    • Bauletti
    • Perizoma
    • Reggiseni
    • Canottiere

    Esempi di marchi

    Questi sono marchi che vendono biancheria intima in tessuto di canapa:

    • Wama Underwear
    • Natasha Tonic
    • Hemp Huggers
    • Nomads Hemp Wear

    Scarpe

    Il tessuto di canapa può essere utilizzato anche per realizzare scarpe e accessori come:

    • Scarpe da ginnastica
    • Sandali
    • Infradito
    • Scarpe slip-in
    • Lacci

    Esempi di marchi

    Ecco alcuni marchi che vendono scarpe in tessuto di canapa:

    • Bohempia
    • Sanuk
    • 8000 Calci
    • Astral

    Prodotti per la biancheria da letto

    I tessuti di canapa possono essere utilizzati anche per produrre prodotti per la biancheria da letto, come ad esempio:

    • Lenzuola e federe
    • cuscini
    • Coperte
    • Cuscini

    Esempi di marchi

    Ecco alcuni marchi che vendono prodotti per la biancheria da letto in tessuto di canapa:

    • Delilah Home
    • Brentwood Home
    • Mandala Dream Co
    • West Elm

     

    Hai bisogno di aiuto per importare prodotti dalla Cina?

    La nostra area specializzata, Imdico Consulting, può offrirti una consulenza professionale per l’importazione a 360° e può assisterti in ogni fase del tuo progetto!

    Affidati agli esperti di Imdico Consulting, ti affiancheranno passo dopo passo mettendo a tuo servizio la loro pluriennale esperienza, per affrontare tutte le possibili insidie che si nascondono dietro ad una importazione.

    Compila il form per ottenere subito una consulenza gratuita, descrivi il tuo progetto e ti contatteranno per valutare la strada migliore per realizzarlo!

    Richiedi la tua consulenza gratuita!

    Scopri come possiamo aiutarti ad importare il tuo prodotto dall’Asia

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.